Carlucci E Glashow Dal Blog 5


Carlucci E Glashow Dal Blog 5 Ricordiamo con Socrate, che mai la maggioranza decide ciò che è giusto ma solo ciò che le conviene per questo accettiamo la democrazia. Ma se la maggioranza non può provare quel che dice perché non è giusto, chi ha le prove deve dirlo a voce alta e proclamare ciò che è giusto anche se è solo. Questo per rispetto alla propria intelligenza poiché nessuno ha il brevetto del cervello, specie quando insulta come voi.

Maiani nel 1969 fece una teoria che prevedeva l’esistenza di una particella di materia senza carica elettrica, che poi fu scoperta nel 1974 a qual punto pubblico con Parisi, (Presidente del comitato del ministro Mussi per selezionare il Presidente del CNR) in cui negava totalmente l’evidenza sperimentale che avrebbe confermato la sua previsione teorica. Dei casi 2: o non ha capito la sua scoperta, o non ha capito la verifica della sua scoperta. In entrambi i casi è stato un pessimo scienziato. Ecco il testo dell’articolo pubblicato nel 1974 e poi scomparso in tutti i database, ma conservato presso l’archivio della societ italiana di fisica e presso tutte le grandi biblioteche dei laboratori e delle università del mondo, dalla Sapienza di Roma fino al CERN di Ginevra. Pagine tratte dalla rivista "Nuovo cimento” in cui si evince l’errore di Maiani.

http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/03/scansione1_evid.jpg http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/03/scansione2_evid.jpg http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/03/scansione3_evid.jpg http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/03/scansione4_evid.jpg

Peccato che quest'errore tarpò le ali a Zichichi, che non ricevette finanziamenti per il suo esperimento: storia successiva ha dimostrato avrebbe avuto ragione. Questo è stato solo parzialmente spiegato dal Prof. Enzo Boschi presidente dell’INGV ma allievo di Zichichi, che visse questa triste vicenda del suo maestro, il quale non ha mai avuto occasione di poter raccontare la sua versione dei fatti ne di esprimere il suo libero (da ricatti accademici) parere scientifico su l’errore di Maiani. Come se non bastasse il Prof. Parisi in una lettera privata per e-mail ha affermato che nella Commissione da lui presieduta non hanno tenuto verbali per paura di ricorsi al Tar (sic!), ma si è vantato del fatto che hanno preso in considerazione oltre i curricula anche le capacità di amministratore del candidato Maiani. Peccato che quando era direttore generale del CERN, ha provocato un buco di bilancio di 470+ 380= 850 milioni di franchi svizzeri (non di farfalle) ovvero 510 milioni di Euro, ossia oltre mille miliardi di lire. A questo punto la feroce e famosa rivista inglese Nature in tre articoli di fuoco, chiese una commissione internazionale di inchiesta su Maiani.

Articoli di Nature: http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/02/su-maianicrisi.pdf http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/02/su-maiani-crisi-2.pdf http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/02/su-maiani-4-crisi.pdf

La giustificazione di Maiani è stata: "mi sono distratto...” poverino andava acchiappando farfalle e ha perso franchi ( svizzeri), ed ha imparato la dura lezione che "doveva stare ad occhi aperti”, questo è quanto dichiarato pubblicamente sulla rivista Nature di cui allego l’articolo. Se questo è un buon amministratore ditemelo voi, gli affidereste l’amministrazione del tuo giornale? E allora, perché il governo gli vuole affidare l’amministrazione della massima istituzione scientifica d’Italia il CNR?

Ecco l’articolo di Nature della giustificazione: http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/02/su-maiani-3-crisi.pdf

Il risultato fu una commissione d’inchiesta internazionale, la commissione Aymar dal nome del suo Presidente, la quale concluse con un sostanziale giudizio di commissariamento del CERN.

Ma essendo il CERN un ente internazionale, non vi è un’autorità sopranazionale che lo possa commissariare, quindi la commissione raccomandò l’autocommissariamento attraverso il Consiglio dei Laboratori costituito dai rappresentanti degli stati membri.

Questo è quanto si legge nelle conclusione ed in particolare a pag. 7-60–62-63.

http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/03/rapp-aymar-evidenziato.doc

Per amor di patria l’allora Min. Moratti si oppose fortemente al commissariamento.

Adesso il provvedimento di nomina di Maiani è in corso di registrazione presso la Corte dei Conti, dove è pendente un esposto di un altro candidato, il Prof.Enzo Boschi. Contemporaneamente un altro candidato il Prof. Angelo Guarino ha inoltrato il 14 febbraio 2008 un ricorso al Tar e la prossima udienza sar il 19 marzo.

Tutti mi hanno svergognato tranne il quotidiano Libero dicendo che sono una ballerina che sparla di scienza. Ma ho detto il vero. Di fronte abbiamo Maiani, un gran figlio di una ballerina che fa la scienza. Ma dice il falso. I nostri soldi della scienza sono pochi, che almeno vengono spesi bene da persone perbene.

On. Gabriella Carlucci Tags: CERN, commissariamento, crisi, LIbero, MAIANI, Moratti, Nature, Prof.Boschi, rapporto aymar, scienza

Pubblicato giovedì 6 marzo nella categoria Carlucci, scienza.

175 commenti a "Replica”

  1. MrBean scrive:

Credo che a questo punto Maiani, Parisi et al. dovrebbero far partire una denuncia per diffamazione. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 20:01|

  1. Bernardo scrive:

Una piccola precisazione: le teorie non si "fanno”. Si presentano, espongono, formulano, ma non si fanno. Non sono mica pagnotte. Sul resto è meglio stendere un velo pietoso. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 20:06|

  1. Giorgio Parisi scrive:

Ci dovrebbe essere un limite ad interpretare male i testi!

Io avevo scritto in una mil privata queste considerazioni su quattro modi possibili di organizzare il search committee, allo scopo di dimostrare che la scelta fatta era ragionevole e per discutere l’organizzazione dei futuri search committee.

===============================================

Schematizzando ci sono quattro possibilità .

1) Il search committee non consulta nessuno, fa una lista di possibili nomi, verifica discretamente la disponibilità ad accettare e poi ne seleziona tre. Le motivazioni della scelta non sono rese disponibili.

2) Si fa una chiamata pubblica di proposte (che mi pare cosa diversa da un bando pubblico) in cui si chiedono nomination e autocandidature confidenziali. Si verifica che le persone che hanno ricevuto una nomination siano disponibili e si procede. La lista delle persone disponibili rimane riservata. Le motivazioni della scelta non sono rese disponibili. (Questa è la procedura seguita).

3) Si fa una chiamata pubblica di proposte (che mi pare cosa diversa da un bando pubblico) in cui si chiedono nomination e autocandidature non confidenziali. Si verifica che le persone che hanno ricevuto una nomination siano disponibili e si procede. La lista delle persone disponibili è pubblica come i CV. Le motivazioni della scelta non sono rese disponibili.

4) Si seguono le regole standard di un concorso pubblico.

Specialmente nei casi 1 e 2 (e anche in 3), è importante evitare fughe di notizie, cosa che è difficile se sono coinvolte 10 persone e le loro segreterie. Nel caso nostro abbiamo avuto una fuga di notizie (ho fatto una mini inchiesta, ma non si è trovato il responsabile): la lista delle persone che hanno avuto una nomination è diventata pubblica. Il danno è stato marginale in quanto non è una lista importante. La lista delle persone che hanno dato la loro disponibilit è fortunatamente rimasta riservata. Io ho subito fatto notare che la lista diffusa dalla stampa era irrilevante. Per questo motivo non ha senso dire che qualcuno sia stato umiliato.

Ciascuna delle scelte ha dei vantaggi e svantaggi e il problema consiste nel valutare quali siano prevalenti. Mi pare importante affrontare bene questo punto anche per dare indicazioni per il futuro.

1) Ha il vantaggio di non creare aspettative, ma ha lo svantaggio serio di rischiare di perdersi un certo numero di potenziali candidati il cui nome non viene in mente al search committee.

2) Questa è spesso la procedura standard: ma bisogna fidarsi del search committee in quanto non ci sono informazioni per giudicare il suo operato, tranne la lista finale dei prescelti.

3) In caso di candidature pubbliche alcune persone che hanno cariche di responsabilità altrove (rettori, direttori di laboratori industriali …) potrebbero preferire non fare domanda, sia per la perdita di prestigio in caso d’insuccesso, sia per non far sapere che cercano un lavoro altrove. Inoltre i CV non sono la sola informazione che un search committee ideale usa. Un search committee ideale dovrebbe raccogliere informazioni dall’ambiente scientifico, capire bene qual è il prestigio del candidato, le capacit manageriali reali (ovvero cosa ha fatto quando era responsabile di qualche cosa), ascoltare e giudicare il candidato con un’intervista. Tutte queste informazioni non stanno nei CV. Non è possibile giudicare la capacit di leadership scientifica da un CV. Le decisioni del search committee quindi sembrano contraddittorie viste dall’esterno se confrontate con l’unica informazione pubblica disponibile, ovvero i CV, come anche lei aveva osservato alla Camera.

4) Sembrerebbe l’ideale, ma sappiamo bene che i concorsi pubblici non hanno mai dato garanzie. I casi sono due: a) Ci si limita a verbalizzare un giudizio schematico (che è insindacabile), formalmente corretto, che non corrisponde alle vere motivazioni. b) Si verbalizzano le vere valutazioni che il search committee compie. Nel primo caso, che è difficilmente evitabile tramite un regolamento, la trasparenza dei giudizi è puramente formale. Il secondo caso non mi pare praticaticabile in quanto è molto arduo mettere per scritto le vere motivazioni, per esempio Tizio è stato un disastro quando ha diretto l’istituto tal dei tali, Caio è una persona che ha dimostrato di non impegnarsi nell’amministrazione, Sempronio, quando ha avuto responsabilit ha troppo favorito i propri interessi, Torquato è molto invecchiato negli ultimi anni. Sono giudizi soggettivi, che devono contare per scegliere la persona adatta, ma se si verbalizzano, il

risultato è come minimo un ricorso al TAR.

In ogni caso dato che noi eravamo una comitato di consulenza non potevamo seguire la possibilita’ 4. I ricorsi al TAR si possono fare solo su atti amministrativi, che non non producevamo come comitato di consulenza.

La scelta 4 sarebbe solo possibile in futuro se prevista nei decreti legislativi futuri. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 20:11|

  1. Matteo scrive:

Lei è semplicemente ridicola. Tralascio le considerazioni scientifiche: è stata svergognata a sufficienza da persone che non si dovrebbe nemmeno permettere di nominare, tale è la sua competenza in suddetto ambito.

Come fa ad essere membra della commissione Cultura della Camera? Scrive come un bambino di prima media. Impari l’italiano, poi passi alle millantate altre 4 lingue che ben conosce.

Mi fa vergognare di essere suo connazionale. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 20:16|

  1. Rattiné scrive:

"I nostri soldi della scienza sono pochi, che almeno vengono spesi bene da persone perbene.”

Carlicci perché non torna ad occuparsi di cose che le sono più congeniali come Buona Domenica o le fellatio? |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 20:20|

  1. einstein scrive:

parisi dovrebbe essere piu’ sintetico altrimenti si alimenta il sospetto che si voglia celare la realta’ delle cose. non è condivisibile gran parte dello "stile” di selezione proposto |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 20:30|

  1. henry smart scrive:

Ricordiamo con Socrate che mai la maggioranza decide ciò che è giusto (VIRGOLA) ma solo ciò che le conviene per questo accettiamo la democrazia. ma se la maggioranza non può provare quel che dice perché non è giusto (VIRGOLA) chi ha le prove deve dirlo a voce alta e proclamare ciò che è giusto anche se è solo. Questo per rispetto alla propria intelligenza (VIRGOLA) poiché nessuno ha il brevetto del cervello specie quando insulta come voi.

Maiani nel 1969 fece una teoria (FECE UNA TEORIA?) che prevedeva l’esistenza di una particella di materia senza carica elettrica che poi fu scoperta nel 1974 (COSA FU SCOPERTA? LA MATERIA? LA CARICA ELETTRICA? LA TEORIA?) a qual punto pubblico con Parisi, (E CHE VUOL DIRE? GABRY, TI RICORDO UNA REGOLETTA: SOGGETTO – PREDICATO VERBALE – COMPLEMENTO OGGETTO) (Presidente del comitato del ministro Mussi per selezionare il Presidente del CNR) in cui negava totalmente l’evidenza sperimentale che avrebbe confermato la sua previsione teorica.Dei casi 2 (FORSE VOLEVI SCRIVERE: "DELLE DUE L’UNA”?): o non ha capito la sua scoperta, o non ha capito la verifica della sua scoperta.In entrambi i casi è stato un pessimo scienziato. Ecco il testo dell’articolo pubblicato nel 1974 e poi scomparso in tutti i database (VIRGOLA, GABRY: MA TU HAI LITIGATO CON LA PUNTEGGIATURA DA RAGAZZINA?) ma conservato presso l’archivio della societ italiana di fisica e presso tutte le grandi biblioteche dei laboratori e delle universit del mondo, dalla Sapienza di Roma fino al CERN di Ginevra. Peccato che quest’errore tarpò ("ABBIA TARPATO”: SE INIZI IL PERIODO CON "PECCATO” POI NON PUOI USARE L’INDICATIVO) le ali a Zichichi che non ricevette finanziamenti per il suo esperimento che invece la storia successiva ha dimostrato avrebbe avuto ragione (CHI AVREBBE AVUTO RAGIONE? ZICHICHI O L’ESPERIMENTO? GABRY, TE LO RIPETO: SOGGETTO – PREDICATO VERBALE – COMPLEMENTO OGGETTO). Questo è stato solo parzialmente spiegato dal Prof. Enzo Boschi presidente dell’INGV (VIRGOLA, GABRY, VIRGOLA!) ma allievo di Zichichi che visse questa triste vicenda del suo maestro, il quale non ha mai avuto occasione di poter raccontare la sua versione dei fatti ne (CI VUOLE L’ACCENTO, GABRY…) di esprimere il suo libero ( da ricatti accademici) parere scientifico su l’errore (PERCHè NON HAI SCRITTO "SULL’”?) di Maiani. Come se non bastasse il Prof. Parisi in una lettera privata per e-mail ha affermato che nella Commissione da lui presieduta non hanno tenuto verbali per paura di ricorsi al Tar (sic!) (VIRGOLA, GABRY) ma si è vantato del fatto che hanno preso in considerazione oltre i curricula anche le capacit di amministratore del candidato Maiani (NON MI TORNA: VUOI DIRE CHE MAIANI HA MANDATO PIU’ DI UN CURRICULUM? OPPURE CHE HANNO VALUTATO TUTTI I C.V., MA LE CAPACITA’ AMMINISTRATIVE DEL SOLO MAIANI?). Peccato che quando era direttore generale del CERN ha ("ABBIA”, PER I MOTIVI PRECEDENTEMENTE SPIEGATI) provocato un buco di bilancio di 470+ 380= 850 milioni di franchi svizzeri ( non di farfalle) (MAGARI UNA VIRGOLA QUI CI STAVA BENE) ovvero 510 milioni di Euro, ossia oltre mille miliardi di lire.A questo punto la feroce e famosa rivista inglese Nature chiese in tre articoli di fuoco in cui chiese (CHIESE IN CUI CHIESE? MA TI RILEGGI?) una commissione internazionale di inchiesta su Maiani. La giustificazione di Maiani è stata: " mi sono distratto…”poverino andava acchiappando farfalle e ha perso franchi ( svizzeri), ed ha imparato la dura lezione che " doveva stare ad occhi aperti”, (LA PUNTEGGIATURA NON è UN OPTIONAL, GABRY…: PERCHè HAI MESSO LA VIRGOLA?) questo è quanto dichiarato pubblicamente sulla rivista Nature di cui ti allego l’articolo.

Adesso il provvedimento di nomina di Maiani è in corso di registrazione presso la Corte dei Conti dove è pendente un esposto di un altro candidato, il Prof.Enzo Boschi, (VIRGOLA? PERCHè VIRGOLA? NON ERA MEGLIO IL PUNTO? O, QUANTOMENO, UN PUNTO E VIRGOLA?)contemporaneamente un altro candidato il Prof. Angelo Guarino ha inoltrato il 14 febbraio 2008 un ricorso al Tar e la prossima udienza sar il 19 marzo.

Tutti mi hanno svergognato tranne il quotidiano Libero dicendo che sono una ballerina che sparla di scienza. Ma ho detto il vero.

Di fronte abbiamo Maiani, un gran figlio di una ballerina che fa la scienza.

Ma dice il falso.

I nostri soldi della ("DELLA”? PERCHè "DELLA”? SEMMAI "PER LA”) scienza sono pochi, che almeno vengono (CASOMAI: "VENGANO”) spesi bene da persone perbene. On. Gabriella Carlucci (SI’, IL TUO NOME SAI SCRIVERLO SENZA ERRORI!)

Gabriellina, la domanda sorge spontanea: quali sarebbero le quattro lingue che scrivi correttamente? |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 20:31|

  1. paolo scrive:

Anche a me (come a Bernardo) sono cadute le braccia alla terza riga: "fece una teoria”. La sciatteria linguistica non è reato, ma visto che l’On. Carlucci ci tiene a sbandierare i suoi titoli (tutti, si badi, in abito umanistico) e sta per conseguirne altri, potrebbe prestare maggiore attenzione a ciò che viene pubblicato nel suo blog. Ho letto comunque tutto l’intervento, sperando di trovare almeno un cenno a questo:

http://progettogalileo.wordpress.com/2008/03/05/unaltra-lettera-di-glashow- contro-la-carlucci/

ma non ce n’è menzione. Al di l del merito della questione, se l’On. Carlucci avesse un minimo di onest intellettuale, dovrebbe pubblicare le sue scuse a persone le cui parole sono state strumentalizzate. Nel caso specifico Glashow. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 20:37|

  1. henry smart scrive:

rileggendo il testo, mi accorgo che non ho segnalato altri cinque o sei errori da matita rossa. me ne scuso con la titolare del blog per non esserle stata di aiuto come avrei voluto.

anzi, lo riscrivo in modo che pure lei possa capire. ho riletto, il testo e, mi sono accorto che ci fossero erori che non o segnalato. mi scusasse. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 20:42|

  1. andrea scrive:

non capisco

perché si continua a replicare ai post di questo blog? qualcuno teme che questa sequenza di frasi per lo piu’ senza grammatica e logica abbiano una qualche rilevanza per la scienza italiana? è evidente che i lettori/ commentatori hanno molto piu’ buon senso e seriet dell’autrice dei post

qualcuno veramente paventa il rischio che la nomina di maiani o la sua storia scientifica (come quella dei suoi colleghi citati dalla carlucci) vengano messe in dubbio con cosi’ poco?

e se pure la marionetta, mentre si agita scompostamente, tira in ballo come suoi pupari boschi e zichichi, possiamo veramente credere che coloro che hanno voglia di mettere seriamente a repentaglio la nomina di maiani lo facciano in maniera cosi’ poco accorta?

decisamente non capisco

ci fossero i pupari che la marionetta stessa evoca (boschi e zichichi), è mai poss |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 21:28|

  1. Stefano scrive:

Invito i fisici convolti a denciuare l’On. Carlucci per diffamazione. Figlio di una ballerina. Rispetto signora, rispetto. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 21:45|

  1. mi vergogno scrive:

Lei è senza vergogna.

L’unica cosa decorosa che poteva fare era scusarsi e ammettere di aver dato retta alle persone sbagliate e essersi impelagata in una vicenda più grande di lei. Invece ripete le sue accuse senza aggiungere nulla, perché nulla può aggiungere visto che è stata smentita e sbugiardata da persone competenti.

In quanto sua concittadina, donna e ricercatrice precaria in fisica teorica, lei è per me fonte di vergogna di fronte ai miei colleghi (lavoro all’estero).

Lei sta mettendo in scena lo stereotipo contro il quale ogni giorno facciamo fatica a lottare, cercando di metterci tutto il nostro impegno e tutta la nostra professionalit .

Tra due giorni è la festa della donna.

Abbia piet di lei stessa e di noi: cerchi di riprendersi la sua dignit .

Forse questo pregiudicher la sua carriera politica, ma io ho sempre pensato che alzarsi la mattina e guardarsi allo specchio senza farsi schifo non abbia prezzo.

Forse lei giudicher questo mio intervento ofensivo.

Non me ne frega niente. Lei sta da giorni offendendo un’intera comunit di persone che ogni giorno si dedica con passione e seriet al proprio lavoro. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 21:52|

  1. Stefano scrive:

Per ogni sua sparata, mille voti in meno Forza Italia, se ne ricordi… |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 21:57|

  1. Amedeo scrive:

Una denuncia per diffamazione è veramente dovuta, a questo punto. Basta con questa vergogna. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 22:01|

  1. mi vergogno scrive:

se la denunciano io mi costituisco parte civile… |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 22:03|

  1. antonello scrive:

Si vergogni on. Carlucci; adesso capisco perché l’Italia non va avanti. Che schifo!!!!!!!!!!!!!!!!!! |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 22:05|

  1. nadiavittoria scrive:

Ci vorrebbe una class action per disturbo alla quiete pubblica, diffusione di notizie false e tendenziose, scartavetramento reiterato di attributi maschili, genocidio della lingua italiana, attentato alle capacit cerebrali proprie, autocalunnia. Non so se tutti questi reati stiano nel codice penale, ma sarebbe ora di introdurli, nel caso. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 22:11|

  1. Massimo Liberto scrive:

Costei è fuori di se, molto meglio che pensare alla manipolazione… comunque è il caso che si vada per vie legali. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 22:16|

  1. S scrive:

Una persona che soffre, poverina. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 22:18|

  1. nadiavittoria scrive:

@ S (19.)

Una persona che s’offre, poverina. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 22:23|

  1. thx1138 scrive:

Onorevole Carlucci, errare è umano, ma perseverare è diabolico. Lasciando perdere gli insulti gratuiti (mai giustificabili) di altri, hanno scritto sul suo blog fior di fisici (Glashow, Parisi, De Rujula, tra gli altri)per spiegarle (molto urbanamente, devo dire) l’errore di metodo dei suoi ragionamenti. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 22:31|

  1. S scrive:

@21 Una persona che s’offre polverina. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 22:42|

  1. seb scrive:

senta, la scienza non è politica, il fatto che Maiani sia stato incaricato da una parte politica diversa dalla sua giustifica forse un attacco del quotidiano Libero, libero anche di scrivere cialtronate, e in fondo è bello cosi’. Ognuno sceglie di leggere quello che vuole. Faccio pero’ notare che: 1- Nessuno nella redazione di Libero mi pare titolato a parlare di fisica delle particelle nei termini in cui l’ha fatto, oltretutto utilizzando delle fonti rivelatesi palesemente sbagliate 2- sospetto che probabilmente l’hanno buttata in mezzo a una cosa di cui non capisce nulla suggerendole di seguire la solita linea di screditare l’avversario politico, lei non si aspettava tutto questo casino e alla fine è l’unica che paga… mi dispiace per lei, stia piu’ attenta la prossima volta.

Se mi è concesso un consiglio, le suggerisco di lasciare scemare la cosa senza cercare di recuperare (suvvia… tutti i giornali tranne Libero… sara’ che hanno ragione?) e di dimenticare. Si occupi di cose che conosce meglio, lasci perdere. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 22:43|

  1. Pietro scrive:

A Henry Smart: aiutare Gabry a scrivere è uno sforzo immane, non ti voglio lasciar solo.

"…maggioranza decide ciò che è giusto ma solo ciò che le conviene…”

Gabry, mi par di capire che hai la tastiera italiana, quindi con le lettere accentate. Perché non le usi correttamente? Si scrive "è” e non "è”, l’apostrofo serve ad altro.

"…Questo per rispetto alla propria intelligenza poiché nessuno ha il brevetto del cervello specie quando insulta come voi…”

Ah, bene, vedo che mi stai a sentire. Però "poiché” va scritto con l’accento acuto, non grave. Non ti preoccupare, capisco che un’esperta in fisica del tuo calibro non si curi molto dell’ortografia.

"A questo punto la feroce e famosa rivista inglese Nature chiese…”

Nature è una rivista scientifica, pubblica articoli scientifici, è famosa ma non credo possa essere definita "feroce”.

"Di fronte abbiamo Maiani, un gran figlio di una ballerina che fa la scienza.”

La scienza non si fa. Piuttosto, tu ti fai? |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 22:55|

  1. Francesco Giacosa scrive:

Basta, La prego! Ma cosa ha fatto l’Italia per meritarsi questo? Io ero di destra, ma per vicende come questa, Cuffaro, legge elettorale ‘Porcellum’, etc… voterò PD nell’attesa che una vera destra nasca in Italia. Libero e l’on Carlucci detestano e odiano l’Italia, questo è lampante. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 22:56|

  1. the engineer scrive:

Carlucci parla come mangi e di cose che ti competono…gi …ma di cosa? Mhhh! ho trovato: potresti proporti per la vendita porta a porta (!) di profilattici! Che ne dici non sarebbe stupendo? |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 22:57|

  1. Giorgio Parisi scrive:

RITORNO AL FUTURO IV. Un’articolo del 1974 avrebbe impedito a Zichichi di aver avuto i finanziamenti nel 1972 (o forse anche prima)! Saremmo stati quasi bravi come Boschi, che nel 1971 decise di fare il geofisico a causa del terremoto dell’Irpinia del 1980. IL MISTERO DEL MANOSCRITTO SCOMPARSO. L’articolo del 1974 non è mai scomparso dai data base digitali in quanto non è mai stato inserito: nel 1974 i data base digitali non esistevano! Ovviamente l’articolo si trova citato con il titolo e gli autori su Google Scholar, quindi non è un grande scoop cercarlo nelle biblioteche. VERBALI, VERBALI, VERBALI Ripeto ad nauseam. Come comitato di consulenza non abbiamo fatto verbali formali per l’ottima ragione che non serviva farli essendo un comitato informale. Solo un masochista produrrebbe verbali senza necessit . In ogni caso penso che il comitato di consulenza fosse abbastanza esperto per scrivere verbali resistenti ad un ricorso al TAR. BALLERINE E BALLERINI Io non ci vedo niente di male a fare la ballerina. Io per esempio faccio parte di un gruppo di danze greche, Kenneth Wilson è un appassionato di danze etniche, Feynmann suonava per un gruppo di samba per il carnevale di Rio. (Loro hanno preso il Nobel, io no, peccato!) |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 23:01|

  1. mi vergogno scrive:

Signora, si rende conto che il Prof. Parisi sta sprecando del tempo per star dietro alle sue calunnie? |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 23:14|

  1. Federico scrive:

Interessante questo messaggio, almeno vengono fuori chiaramente i nomi e i cognomi degli interessati. Comunque ci si rende conto che parlare con lei è come parlare con un sordo, se nemmeno quelli che sono tra i più grandi fisici viventi sono riusciti a farla desistere. Su questioni di fisica, si intende, mica su come presentare Buona Domenica. Non è bastato dirle che l’analisi fenomenologica dell’articolo citato era condivisibile. Non è nemmeno bastato farle notare che all’inizio dell’articolo sono state valutate le ipotesi possibili ed è stato scelto di provare a valutare se le misurazioni erano in accordo con una di queste ipotesi (per questo facevano ridere molte delle sottolineature presentate, sembravano fatte da chi non capisce come funziona il metodo scientifico). Non è servito a nulla farle notare che è facile valutare gli errori a posteriori, se fosse questo il metro di giudizio anche Einstein sarebbe sembrato ben più di qualche volta un pirla ("Dio non gioca a dadi”). Nulla di nulla.

Se non fosse una politica sarebbe da ridere, se non lo fosse. Purtroppo lei influisce su scelte come la presidenza del CNR molto più di quello che possono influire 100 ricercatori di fisica, e questo invece fa incazzare. Perché dimostra un’arroganza che nessuno si sognerebbe, se io fossi ripreso da Glashow ci starei un mese a riflettere prima di fare una qualsiasi replica. E non ho una laurea umanistica. D’altronde cosa aspettarsi da una politica della stessa fazione di chi ha cacciato dall’Italia l’unico suo Nobel in fisica vivente, trattandolo per di più come un ignorante? |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 23:18|

  1. Mario scrive:

Mentre leggevo il testo mi sentivo scemo. Non riuscivo a capire una singola frase scritta nel commento dell’autrice del blog. Infine ho intuito il motivo… |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 23:21|

  1. andrea scrive:

@federico

ma è vero quello che scrivi?

"Purtroppo lei influisce su scelte come la presidenza del CNR molto più di quello che possono influire 100 ricercatori di fisica, e questo invece fa incazzare”

in che senso? |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 23:33|

  1. mi vergogno scrive:

Ma perché non contratta qaualcuno che le corregga l’italiano?

Mi viene un dubbio. Leggete la seguente frase:

"(…) questo è quanto dichiarato pubblicamente sulla rivista Nature di cui ti allego l’articolo.”

Notare il "ti allego”.

A chi parla la Carlucci, al suo amico imaginario?

O forse questa frase tradisce l’aver fatto copia e incolla da un email inviatole da chi chiaramente la sta imbeccando?

Quindi rettifico: chi la sta imbeccando dovrebbe pagare qualcuno che gli/le corregga l’italiano.

Ma visto che in fondo è lei che firma questi post, perché non fa almeno lo sforzo di metterli in un linguaggio comprensibile? |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 23:38|

  1. Federico scrive:

@andrea è una mia opinione, che mi sono fatto in base a diversi pareri:

in poche parole, se c’è da prendere una decisione troppo spesso i politici guardano convenienze di partito invece delle competenze. Dato che su queste nomine decidono loro, mi sembra scontato che il parere di un membro della commissione cultura pesa. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 23:44|

  1. simone scrive:

sig.ra Carlucci, cortesemente, si renda conto che questo post è semplicemente una versione riveduta e corretta di quello precedente. Le è stato gi risposto più volte sul punto "Maiani ha sbagliato”: nessuno nega l’errore, fare errori è fisiologico del fare ricerca. A posteriori sono tutti capaci a giudicare l’articolo in questione, ma deve capire che non funziona così. Un nuovo esempio? Potrei farle notare come quello "stupido” di Fermi abbia fatto una teoria delle interazioni deboli palesemente sbagliata, visto che non prevedeva il bosone mediatore, ed era quindi non aderente a realt . Eppure pensi che per quella teoria questo "stupido” è stato riconosciuto come uno dei più grandi fisici della storia. E pensi che Einstein non ha mai accettato la meccanica quantistica… un sempliciotto vero?

Sulla questione del CERN ancora una volta lei riporta frasi estrapolate dal contesto. Il buco, come è scritto negli articoli da lei citati, è in buona parte dovuto all’aumento dei costi di costruzione di LHC, approvato con un budget stretto a suo tempo. Maiani avr anche le sue colpe, ma come si spiega il momento era delicato e di certo Maiani non ha speso i soldi in auto blu. Lei, conoscendo personalmente l’ex ministro Lunardi, potr informarsi da lui sul fatto che molte grandi opere, soprattutto se tecnologicamente all’avanguardia, spesso richiedono rifinanziamenti sostanziosi.

Sulla questione "Maiani con il suo errore rovina il futuro di Zichichi, Boschi e della fisica italiana”… sta ragionando con i "se”. Se aveste vinto le elezioni nel 2006 le cose sarebbero diverse, se Boschi fosse presidente del CNR forse la ricerca in Italia ne gioverebbe, se Zichichi avesse fatto il suo acceleratore avremmo scoperto tante cose in Italia, ma se mio nonno avesse tre palle sarebbe un flipper.

Con questo la saluto. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 23:44|

  1. mi vergogno scrive:

Ulteriore dubbio: notate gli accenti non sono incorporati nel carattere. Ovvero, la Carlucci scrive è invece di è. Se la Carlucci, o ci la imbecca, ha comprato il suo computer in Italia dovrebbe avere una tastiera italiana, che possiede tutti i caratteri accentati della lingua italiana. Quindi mi sorge il dubbio che la prsona in questione abbia una tastiera internazionale. Che c’è di male? Niente, solo che la tastiera internazionale ha tutte le parentesi e i simboli che si usano per programmare o per scrivere in LaTeX (linguaggio usato per scrivere gli articoli scientifici, utile in particolare per scrivere formule con simboli matematici). Dubito che la Carlucci programmi in C++ o scriva in LaTeX… ma forse chi la imbecca sì. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 23:50|

  1. andrea scrive:

@federico

io continuo a pensare che si tratti di un problema personale (stanchezza, confusione mentale, esaurimento, malattie progressive varie) e non di un attacco promosso da altri e con intenzioni serie

diciamo che ci deve essere un manovratore (qualcuno che sappia qualcosina di fisica) ma comunque di scarsissimo livello

non saprei boschi, ma zichichi mi sembra improbabile |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 23:54|

  1. Federico scrive:

@simone — Sulla questione "Maiani con il suo errore rovina il futuro di Zichichi, Boschi e della fisica italiana”… sta ragionando con i "se”. — Ho come l’impressione che non sia la Carlucci quella che ragiona con i se.

Ho invece la sensazione che dietro quella frase ci sia qualcuno che da la colpa agli altri della propria pochezza. |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 23:54|

  1. Maria scrive:

"Tutti mi hanno svergognato tranne il quotidiano Libero dicendo che sono una ballerina che sparla di scienza.”

vero caspita dovevano anche aggiungere che lei è una capace venditrice di pentole…. come si sono permessi di ometterlo. bh |Lasciato il 6 marzo 2008 alle 23:59|

  1. San Remo scrive:

SIIIIIIiiiiiiii!! Gabri ha risposto ancora!! E io che pensavo che fosse gi finita la pacchia! Un bel guazzabuglio di link e di copia-incolla con soggetti e complementioggetti ballonzolanti chiaramente usciti dal collage distratto (distracted) di varie email ricevute, capite poco (neanche lette?) e spalmate qua e la una dopo l’altra. Certo che è una bella fatica interpretare quello che scrive. Stavo pensando di redigere un vocabolarietto Carlucci/Italiano. Chi mi aiuta ? Tipo quelli alla fine dei primi libri di Camilleri. L’avr letto almeno un racconto di Camilleri, no ? O era troppo impegnata coi mesoni ? Comincio: 1) "in cui si evince” significa "io non l’ho letto ma mi hanno detto che”; 2) "figlio di una ballerina” -> "non ha vinto neanche il premio Nobel (o al massimo ne ha vinto SOLO uno)”… Continuate voi… |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 00:06|

  1. andrea scrive:

@federico sono daccordo col tuo messaggio 33 quando ricordi che sono le convenienze politiche e non le competenze a dettare le nomine dei vertici degli enti di ricerca, e proprio questo mi lascia perplesso sul fenomeno carlucci: a chi giova politicamente una simile sequenza di post sconclusionati e falsi su un blog di un ex deputato? quale sarebbe il progetto politico dietro a una cosa che sembra piu’ che altro una candid camera? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 00:10|

  1. Maria scrive:

per me, qualche giorno e scompare tutto qui…. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 00:13|

  1. guido scrive:

Io non credo che lei, signora Carlucci, sia in grado di giudicare la bonta’ di un articolo scientifico (in particolare di fisica delle particelle), nè credo che abbia capito i meccanismi che stanno dietro allo sviluppo di una nuova teoria (e di questo ne ha dato ampia prova nei suoi interventi). Allora mi chiedo perché non accettare il giudizio su Maiani dell’intera comunita’ scientifica, compresi fisici di altissimo valore (tra cui anche un premio Nobel) che di volta in volta lei ha tirato in ballo per essere poi puntualmente smentita? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 00:16|

  1. Oronzo scrive:

@San Remo Io trovo l’incipit del post di Gabry semplicemente spettacolare: "chi ha le prove deve dirlo a voce alta e proclamare ciò che è giusto anche se è solo. Questo per rispetto alla propria intelligenza poiché nessuno ha il brevetto del cervello specie quando insulta come voi”. Non saprei proprio come tradurlo nel tuo vocabolarietto. Forse "NONONO ho ragione io pappappero pappapp !” o magari "non mi hai fatto niente faccia di serpente”! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 00:19|

  1. Leonardo B scrive:

Gabriella Carlucci sei surreale! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 00:37|

  1. mi vergogno scrive:

Più rileggo e più sono perplessa. Rileggete qui:

(…) questo è quanto dichiarato pubblicamente sulla rivista Nature di cui ti allego l’articolo. Se questo è un buon amministratore dimmelo tu, gli affideresti l’amministrazione del tuo giornale? E allora perché il governo gli vuole affidare l’amministrazione della massima istituzione scientifica d’Italia il CNR?

MA A CHI STA PARLANDO!!!!

CHE È QUESTO "TU”, E DI QUALE GIORNALE È PROPRIETARIO!?!?!?

queste non sono frasi tratte da "Nature” (almeno, io on le ho trovate, cercate anche voi) sono pezzi di un email incollato.

Quindi c’è qualcuno proprietario i un giornale a cui questo email era rivolto? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 00:43|

  1. mi vergogno scrive:

Più rileggo e più sono perplessa. Rileggete qui:

(…) questo è quanto dichiarato pubblicamente sulla rivista Nature di cui ti allego l’articolo. Se questo è un buon amministratore dimmelo tu, gli affideresti l’amministrazione del tuo giornale? E allora perché il governo gli vuole affidare l’amministrazione della massima istituzione scientifica d’Italia il CNR?

MA A CHI STA PARLANDO!!!!

CHE È QUESTO "TU”, E DI QUALE GIORNALE È PROPRIETARIO!?!?!?

queste non sono frasi tratte da "Nature” (almeno, io on le ho trovate, cercate anche voi) sono pezzi di un email incollato.

Quindi c’è qualcuno proprietario di un giornale a cui questo email era rivolto? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 00:43|

  1. Chiara Lalli scrive:

Torna in tv!!!!!!

Petizione, firmate! http://www.PetitionOnline.com/gabintv/petition.html |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 00:45|

  1. James scrive:

Vittorio Feltri è molto fortunato: la gente intelligente NON legge libero, indipercui non corre il rischio di perdere lettori a causa della materia fecale da lei prodotta che il suo giornale sta propugnando sotto forma di inchiostro su carta.

La sua tesi si basa su due argomentazioni gentilmente fornitele dal Prof. Boschi (quello il cui nome NON appare nelle equazioni di Altarelli-Parisi, nell’angolo di Cabibbo o nel meccanismo di Glashow Iliopulos Maiani). Esaminiamole.

1) Il buco di bilancio Vorrei solo ricordarle che i 510 mln di euro sono un nonnulla in confronto ai miliardi di dollari di buco dello statunitense SSC (i cui responsabili nessuno si è mai sognato di mettere alla gogna) ma soprattutto sono NULLA rispetto alle varie varianti in corso d’opera di qualsiasi opera pubblica.

2) L’errore scientifico Se vuole posso proporle una serie di articoli di Einstein, Fermi, Hubble, Bohr (per non parlare delle opere di Newton Galileo e Keplero) che – udite udite – SONO SBAGLIATI!

Come lei (non) sapr la scienza va avanti PER ERRORI. Un articolo sbagliato roviner la carriera agli occhi di Enzo Boschi forse, ma di certo NON davanti a quelli del resto della comunit scientifica.

A posteriori siamo tutti bravi a dire "non hai capito un benemerito, sei un ignorante”, certo nel 74 la natura (e la conferma sperimentale) delle teorie di Gauge non Abeliane era a dir poco incerta.

Tra l’altro On. Carlucci dovrebbe spiegarmi come con un acceleratore da 3 Gev (quello a Frascati) si potevano scoprire particelle che pesavano 3.1 e 3.4 GeV (le ricordo che 3.1 e 3.4 sono MAGGIORI di 3). Ce la metteva lei quel po’ di energia in più nel centro di massa? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 00:54|

  1. trulli scrive:

Dice di avere "due lauree ed una terza in arrivo”, ma avete notato come scrive male? Passi il fatto che non sa di fisica perché non ne ha i titoli (ma allora perché vuole insegnarla ai premi nobel?), ma la lingua italiana dovrebbe conoscerla un po’.

La punteggiatura è penosa, i congiuntivi fantasiosi, le proposizioni contorte. Potrei citare tutto il suo intervento tra virgolette, ma pesco a caso:

E potrei continuare ancora a lungo, ma mi fermo qua. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 00:56|

  1. trulli scrive:

dimenticavo, questa che è bella: "… per paura di ricorsi al Tar (sic!)… ". "Sic!”? :) Forse voleva scrivere "sigh!”. Un [sic] enorme dovrebbe essere scitto alla fine della sua risposta. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 01:00|

  1. Dr. Zero scrive:

signora carlucci, sono di destra, studio fisica e mi vergogno di lei ogni santo giorno che entro in dipartimento. Non voterò per il pdl finché lei sar candidata. La prego, la smetta di umiliare l’intelligenza e la professionalit dei nostri professori e ricercatori. Einstein mise una costante arbitraria nella formula della relativit e poi fu costretto a toglierla. Se proponessero , per assurdo, einstein alla guida del cnr, che cosa farebbe, lo accuserebbe di essere un incompetente? Lasci stare le cose che non sa, di cui non ha idea. E per favore, la smetta di stuprare la lingua italiana. Se il suo grado di cultura equivale al suo livello di scrittura farebbe meglio a tornare a fare tv. Lì almeno i mediocri sono sempre apprezzati. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 01:03|

  1. franco scrive:

WOW, non ci speravo più… stavo gi cadendo in una profondissima crisi d’astinenza… dopo tutti questi giorni… meno male che la nostra impareggiabile Gabry (come avevo supposto in un mio commento al vecchio post della sgambettante Gabry) ha imparato a fare il copia/ incolla;

Prof. Boschi: "Adesso Gabry credo che tu possa passare ad imparare anche il seleziona tutto, CTRL-5″ G.: "Ah, ok, vabbene così?” Prof. Boschi: "No Gabry, il 5 del tastierino numerico; no, no, non quello sopra la R, quello a destra, in mezzo agli altri numeri, sotto l’8 e sopra il 2″ G.: "Sì, ma qual’è la destra?” Prof. Boschi: "Qual’è la destra? che sciocchina, Gabry, ma è quella che usi per tenere il cellulare in macchina” vedrai che prima della fine dell’anno avrai imparato tutte le scorciatoie da tastiera e potrai scrivere(scrivere?) post molto più complessi ed esaurienti; Qualcuno disse "improbabile come una scimmia che batta a macchina la Divina Commedia premendo i tasti a caso”…. beh, la cinguettante Gabry forse è sulla via giusta per l’impresa |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 01:04|

  1. gonzo scrive:

propongo l’Onorevole G.Carlucci per "Ig Nobel Prize 2008″. E poi che cali il silenzio in ossequio a tanta materia grigia… |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 01:16|

  1. franco scrive:

gi mi immagino le ultime notizie dal sito ANSA se la nostra monolitica Gabry continua…

"crollate le vendite di DVD” "crisi nel settore del videonoleggio e dei videogiochi” "Boom nel settore scrivanie, computer, connettivit ” "si prevede la chiusura di almeno 10.000 imprese nel settore del tempo libero (pub, ristoranti, discoteche) entro la fine dell’anno” "l’ISTAT rivela che la famiglia media italiana in media ha 1.2 figli, consuma 15.7 kg di carne di vitellone magra e accede al blog dell’indomita Gabry 100-140 volte al giorno” |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 01:21|

  1. Tuco scrive:

Lei è veramente senza vergogna. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 01:23|

  1. Giordano Bruno scrive:

Io vorrei spezzare una lancia a favore. Eh diamine, un po’ di rispetto per una onorevole. Un tempo si mandavano al rogo per molto meno. Per inciso erano gli stessi "amici” che oggi la nostra On.le prende ad esempio e come modello, a cominciare dall’esimio Prof. Zichichi che ha tutte le certezze della fede. A proposito di "ricerca” e di fede vorrei citare un aforisma di Bertrand Russel che mi è pervenuto proprio oggi da un Magistrato che è stato condannato dagli Inquisitori e che ancora oggi continuano imperterriti a sputare sentenze contro la Storia e contro la Scienza. Il sito è del Magistrato Tosti http://nochiesa.blogspot.com e l’aforisma di Bertrand Russel è questo: "Se un filosofo è un uomo cieco che cerca in una stanza buia un gatto nero che non c’è, un teologo è l’uomo che riesce a trovare quel gatto”. Io ci aggiungerei che Uno Scienziato è colui che NE DIMOSTRA MATEMATICAMENTE L’INESISTENZA. Vede Cara On.le c’è una cosa che a quelli come lei non entrera’ mai in testa, nonostante e malgrado qualche citazione pesudo-erudita su Socrate, LA CULTURA!!! (Ma dove l’ha letta questa cosa su Socrate? Dica la verita’? Nei baci Perugina?) |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 01:40|

  1. Alex scrive:

"I nostri soldi della scienza sono pochi, che almeno vengono spesi bene da persone perbene.”

Stai dicendo che i soldi Maiani li usa bene quindi…??

O sei tu che non sai nemmeno usare l’italiano?…

SEI UNA POVERETTA |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 01:41|

  1. lector in fabula scrive:

Certo che quella volta alla "Villa” di Jesolo, il buon Massimo deve averti provocato veramente dei danni irreparabili…..dopo quasi trent’anni non c’è segno di miglioramento! Se fossi in te gli farei causa per essere risarcita. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 01:44|

  1. Fabry scrive:

Io direi di raccogliere un po’ di soldi per farle fare un corso al CEPU. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 01:46|

  1. Stefano Boselli scrive:

La prego, poco onorevole Signora, la prossima replica a tutti noi la faccia scrivere da qualcuno che conosca la lingua italiana. Vorrei aggiornarla: spesso, nella scienza, gli esperimenti hanno lo scopo di confermare le teorie, ma a volte le smentiscono. Se così non fosse non avrebbe senso il lavoro del fisico sperimentale. Quasi tutti i fisici teorici hanno sbagliato. Plank non voleva accettare l’idea di fotone, di cui è uno dei padri, de Brolglie non capì subito il significato degli aspetti ondulatori della materia, Majorana era tremendamente scettico nei confronti della relativit e Einstein non accettò mai fino in fondo la maccanica quantistica. Tutti pessimi scienziati. La prego di piantarla. Sta mettendo in ridicolo l’Italia. Lei parla di Parisi come di quello in commissione. Sappia che Giorgio Parisi è un signore che vanta circa 350 pubblicazioni su riviste scientifiche. Parisi e Cabibbo sono gli unici fisici italiani a far parte della National Academy of Sciences americana, e lei ne parla come di due mediocri uomuncoli di Scienza. Sa che l’articolo di Cabibbo sull’angolo che porta il suo nome, e che gli studenti di fisica di tutto il mondo studiano, risulta essere l’articolo più citato nelle pubblicazioni di fisica. Come può solo pensare di sminuire i meriti di queste persone che sono universalemente conosciute per aver fatto progradire la conoscienza delle particelle elementari. Se lei mi parlasse di interventi di chirurgia estetica, io la starei ad ascoltare, non avendo dubbi che ne sappia più di me, ma quando un premio Nobel le parla di fisica, abbia la decenza di stare zitta o di parlare solo per chiedere scusa. Si vergogni. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 01:47|

  1. Mirco scrive:

Gradiremmo che persone quali lei signora Carlucci, che si vantano del loro essere onorevole (di nome e soprattutto di portafoglio), conoscano quanto meno la lingua italiana ed in particolare il capitolo sul congiuntivo ("…che almeno vengono spesi…” che orrore). Rimandata in italiano ed in fisica, tenti con qualche altra materia. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 01:50|

  1. Francesca scrive:

Un grandissimo pregio dell’arte della fellatio è quello di farle tenere la bocca chiusa, evitandole grosse figure di merda. Per evitare di farle digitando con una tastiera sproloqui come quelli qui presenti, un’ottima soluzione sarebbe trovare un impegno più consono per le sue due manine sante. Non sar di certo un problema reperire un paio di peni a disposizione nel suo partito, in cui le teste di cazzo abbondano. Ossequi |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 01:57|

  1. Miao scrive:

Ricostruiamo la storia in maniera semplice e sincera:

1) C’è una parlamentare che ce l’ha con un professore della Sapienza che ha firmato una missiva contro il pontefice. Questo professore viene nominato presidente del CNR.

2) C’è un fisico/vulcanologo che è scontento per non essere stato nominato presidente del CNR.

3) Mettendo insieme l’onorevole con il vulcanologo ne esce uno strampalato j’accuse che viene subito sonoramente respinto al mittente da mondo scientifico in formula bipartizan, ma anche da un premio nobel.

4) L’onorevole insiste. Chiede lumi al vulcanologo che gli erutta qualche nuova teoria da dimostrare. Nell’ombra aleggia una fluente chioma bianca di un personaggio non molto amato e apprezzato nel suo stesso mondo.

5) L’Italia resta fanalino di coda nella ricerca in Europa. Grazie al governo prodi sono iniziate le stabilizzazioni. Alcuni attendevano da oltre 15 un posto fisso. La moratti (il minuscolo è voluto) invece è riuscita a sopprimere, accorpare, spezzettare, commissariare enti impoverendo la Ricerca. Si fa il pelo a Maiani, ma non si parla di Pistella.

L’Italia ha bisogno di Ricerca. La Ricerca ha bisogno di meritocrazia e non ha bisogno di politica. Maiani è sicuramente il meglio sulla piazza.

Alla Carlucci fervente cattolica voglio rimandarla al Testo Sacro, NT, 1- Timoteo 2, 12:

"Non concedo a nessuna donna di insegnare, né di dettare legge all’uomo; piuttosto se ne stia in atteggiamento tranquillo.” |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 02:04|

  1. Silvio scrive:

L’idea che una persona come lei, con la sua cultura, la sua istruzione e le sue esperienze guadagni 8000 euro al mese, oltre alle numerose agevolazioni ed ai rimborsi spese, è emblematico per arrivare a due conclusioni diametralmente opposte, ricche l’una di tristezza, l’altra di speranza:

Sempre peggio. Senza nemmeno prendersi la briga di controllare quello che dovrebbe essere un’arringa in propria difesa. Gente di ben altra levatura si è scomodata per confutare le sue teorie e lei invece di dar mostra, se non di un minimo di umilta’, almeno di un’ombra di decenza e/o amor proprio, continua imperterrita a coprirsi di ridicolo da sola. Ma cosa vuol fare, mettersi a competere con scienziati internazionali, per giunta sul loro stesso campo? Qui si è definitivamente perso ogni contatto con la realta’. E la cosa che mi fa piu’ rabbia è che gente come lei ha potere decisionale sulla sorte di una Nazione. Povera Patria, davvero. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 02:14|

  1. The beginning of a new career ? « Gravitas Free Zone Weblog scrive:

[...] Sra. Carlucci posted again on her blog – exactly the same stuff, only this times she writes a longer post. Since the density of errors and misunderstandings per word is kept constant (and alarmingly close [...] |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 02:15|

  1. capemaster scrive:

No dai. Sto blog è un fake. Non è possibile che sia la Carlucci. No dai. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 02:15|

  1. Stefano Boselli scrive:

vi invito a leggere:

http://progettogalileo.wordpress.com/2008/03/05/unaltra-lettera-di-glashow- contro-la-carlucci/

Glashow, molto gentilmente spiega alla Carlucci in cosa consiste il lavoro del fisico teorico. Anche a me, che sono uno studente di fisica, spiegarono le stesse cose, ma il professore era pagato per farlo. Il problema è il seguente: ha senso che un genio del XX e XXI secolo che perda tempo a spiegare a un asino cosa fa un fisico teorico? In ogni caso la risposta è bellissima, e sono fiero che il mio precedente post assomigli molto nei contenuti alla mail di risposta di Glashow. magari ci fosse qualcos’altro in comune, come uno o due neuroni… |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 02:18|

  1. Nicola scrive:

Alcune note: . . 1) Il meccanismo GIM (Glashow Iliopoulos Maiani) prevede l’esistenza del quark charm, che è elettricamente carico, non neutro. L’esistenza del quark charm, a sua volta, conduce a ipotizzare uno stato legato charm-anticharm. . . 2) L’articolo del 74′ non nega l’evidenza sperimentale della particella J/Psi. Anzi, non nega nulla. Semplicemente ipotizza una delle (tante) possibili interpretazioni alternative al charm compatibile con la risonanza osservata. è il lavoro dei fisici teorici fare questo tipo di ipotesi. . . 3) Questo lavoro del ‘74, SUCCESSIVO alla scoperta della J/Psi da parte di Ting & Richter, NON può aver impedito a Zichichi di costruire un acceleratore e scoprire la J/Psi PRIMA di Ting & Richter. A meno che Zichichi non progettasse di costruire una macchina del tempo… . . 3)Il testo dell’articolo che l’on qui ri-propone non è stato tolto dai database: non c’è MAI stato, per il motivo che nel ‘74 i database elettronici ancora non esistevano. A meno che Zichichi non abbia effettivamente realizzato la macchina del tempo… . . Nicola |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 02:29|

  1. Jarni scrive:

"Tutti mi hanno svergognato tranne il quotidiano Libero dicendo che sono una ballerina che sparla di scienza. Ma ho detto il vero.”

No, ha detto un mare di cazzate che non sono fisica. Lei è una ballerina che sparla di scienza. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 02:31|

  1. udo scrive:

Bene. Siamo arrivati a scomodare Socrate, e solo per ribadire un’accozzaglia di idiozie, scritte in un italiano discutibile, che non fa onore alla carica che Ella ricopre. "La maggioranza non puo’ provare quel che dice”? Io direi che la minoranza persevera nel negare l’evidenza, nell’arrampicarsi sugli specchi e nel continuare a ripetere precise falsita’. E, se non per amor proprio, la pianti almeno per amor della lingua italiana: "I nostri soldi della scienza sono pochi, che almeno vengono spesi bene da persone perbene.” Solo per simili mostruosita’, lei si dimostra inidonea anche alla conduzione della piu’ bieca delle trasmissioni di avanspettacolo. E dopo aver definito il prof. Maiani un "gran figlio di una ballerina che fa la scienza”, non osi lamentarsi se qualcuno le rivolge commenti grevi, che, peraltro, merita pienamente. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 02:33|

  1. V. N. scrive:

Siamo ormai al farfugliamento insensato. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 02:50|

  1. maus scrive:

la banda dei pataccari contro i fisici teorici.

esprimo tutta la mia solidariet a maiani, parisi, glashow e a tutti i diffamati e i coinvolti da carlucci & co. spero, per tutti, che la marionetta triste capisca quanto potrebbe limitare i danni alla sua immagine chiudendo presto questa faccenda.

però non ridevo così dai tempi della cacciata di casa di geiei su it.arti.trash |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 03:19|

  1. gdv scrive:

On. Carlucci,

non ho scritto prima perché speravo, fortemente speravo, in una sua dichiarazione pubblica di scuse verso quanti lei ha offeso o di cui ha travisato il pensiero. Seppur tardive, le scuse sarebbero state una "onorevole” via di uscita.

Vedo però che lei persevera nell’errore, non posso quindi trattenermi dall’intervenire.

Preciso che non condivido gli attacchi di tipo personale che le sono stati inviati, né ho nulla da obbiettare sulla sua vocazione politica: in Italia, grazie alla Resistenza ed alla lotta antifascista, vige la democrazia rappresentativa in cui (salvo eccezioni normate dalla Legge e dalla Costituzione) ogni cittadino gode del diritto di voto attivo e passivo. Lei è stata scelta nel suo collegio elettorale, dunque lei legittimamente siede in Parlamento.

Non entrerò nel merito delle questioni squisitamente teoriche, in quanto (seppur io sia laureato in Fisica) non mi sento in grado di disputare di Fisica con i grandi maestri.

Dal suo precedente intervento e dalla presente replica credo sia evidente come le sfugga il concetto principale del come procede (ciclicamente) la Scienza: 1)si osserva un fenomeno nuovo non spiegabile dai modelli disponibili 2)si propongono modelli differenti che descrivano l’osservato e che, possibilmente, prevedano nuovi effetti (o fenomeni) non ancora investigati 3)si cerca, attraverso la verifica sperimentale delle nuove previsioni, di scremare i modelli "giusti” da quelli "sbagliati”; avendo infine isolato un modello "preferito”, si riparte con la sperimentazione fino a che, inevitabilmente, non si ritorna al punto 1.

Da questa seppur semplicistica descrizione, si evincono due fatti: il primo è che il buon scienziato propone modelli, che in futuro potranno rivelarsi anche sbagliati, con il bizzarro scopo di trovarci successivamente un errore (nella mia personalissima esperienza ho scoperto che è proprio nell’analisi degli errori commessi che si trovano le soluzioni più interessanti); il secondo fatto è che la validazione delle teorie avviene su base sperimentale e, spesso, l’errore intrinseco (errore non nel senso di sbaglio, puntualizzo, ma nell’accezione di errore di misura) associato all’esperimento non permette di distinguere facilmente e immediatamente, fra le varie teorie concorrenti, quale sia la più corretta.

Fare e successivamente disfare, proporre e poi falsificare (non nel senso di adulterare, ma di confutare…): ecco cosa fanno gli scienziati, da Galileo in poi ("That’s the name of the game!”, mi sembra le abbia scritto Glashow…).

Se proprio dobbiamo indicare un pessimo scienziato, è colui il quale persevera nelle proprie teorie, nonostante queste siano superate e falsificate da precisi fatti sperimentali, non di certo chi propone teorie che possono spiegare dei fatti sperimentali e successivamente riconosce l’errore quando tale teoria è stata falsificata.

Che un errore non infici la carriera di uno scienziato è altresì noto anche al Prof. Enzo Boschi: quando avvenne il terremoto di Colfiorito, nel 1997, nessuno si aspettava che vi fosse un secondo evento (quello della mattina, quando sono morti i sovraintendenti delle belle arti sotto la volta della basilica di Assisi) più intenso del primo, avvenuto nella notte; la comunit dei geofisici non era preparata a una tale evenienza e prese una "cantonata madornale” (per usare i Suoi toni), come ammise lo stesso Boschi (cfr. "Corriere della Sera” del 27 settembre). Ora noi geofisici sappiamo che è possibile che questo avvenga, tuttavia nessuno seriamente biasima il Prof. Boschi per quanto lui (in buona compagnia, direbbe ancora Glashow…) non sapesse all’epoca, tanto è vero che è ancor oggi a capo dell’INGV…

Circa il fatto dell’articolo pubblicato e poi scomparso, le rendo noto che nel 1974 internet non era ancora attivo (per lo meno, non come lo intendiamo noi oggi). Gli articoli (scientifici) erano diffusi e custoditi unicamente in forma fisica (carta stampata) dalle biblioteche, dalle universit , dalle case editrici. Alcune riviste importanti hanno portato avanti un’opera meritoria di digitalizzazione degli archivi storici, ma chiaramente questo è stato possibile (in maniera estensiva) unicamente per le grosse testate. è del tutto normale quindi che lei non sia riuscita a trovare una copia digitale del "Nuovo Cimento” del 1974 (in digitale dal 1997), così come non trover traccia elettronica del "Corriere della Sera” antecedente il 1992.

Circa Nature, non definirei la pubblicazione propriamente "feroce” (la natura crudele era liet motif del romanticismo, se non erro, quindi con origine letteraria e non scientifica…), piuttosto "autorevole”, "prestigiosa” o, se vuole, "imparziale”. Negli articoli da lei suggeriti tuttavia non leggo che Nature "chiese una commissione internazionale di inchiesta”. Nel primo articolo viene data la notizia degli sforamenti di bilancio, come si è arrivati a questo problema e vi sono vari commenti degli addetti ai lavori sul caso in questione. Nel secondo articolo si fa un nuovo punto della situazione e si riferiscono ancora delle prese di posizione di alcuni addetti ai lavori (fra cui leggo che "the current financial troubles can be traced back to 1996, when the LHC was approved on a tight budget, with no contingency funds to pay for cost overruns.” e noto che nel 1996 non era Maiani il Presidente del CERN…). Nel terzo articolo Nature riporta che il CERN ha deciso di istituire una commissione esterna per la valutazione (dei costi e) delle future necessit finanziarie. Nature quindi NON CHIEDE alcunché (figuriamoci una commissione di inchiesta), ma riporta solo notizie e di certo il tono non è "di fuoco”. Probabilmente lei, On. Carlucci, crede (sbagliando) che Nature utilizzi gli stessi toni che è solita usare la stampa nostrana schierata (a destra, al centro o a sinistra indifferentemente). Mi chiedo se ha davvero letto gli articoli che cita.

Ho inoltre seri problemi a capire cosa lei vuole dire (o dirMI, visto quanto ha scritto) nel passaggio: "…questo è quanto dichiarato pubblicamente sulla rivista Nature di cui TI allego l’articolo.” e successivamente: ”Se questo è un buon amministratore dimmelo TU, gli affideresti l’amministrazione del TUO GIORNALE?”, in quanto mi sembra strano che lei voglia scendere su un piano così colloquiale da darmi del tu; le rendo noto inoltre che non posseggo, né dirigo, alcun giornale. Con chi sta parlando, On. Carlucci? Devo pensare che lei abbia fatto un cut-and-paste da una lettera di supporto, inviatale da qualche amico pronta ad "imbeccarla”?

Ad ogni modo, non mi sembra affatto chiaro che dallo stralcio da lei offerto del rapporto Aymar ne derivi una sostanziale richiesta di commissariamento, né mi sembra che venga pubblicizzata come tale nei press release del CERN disponibili in rete.

Infine, trovo la sua chiusa davvero di basso profilo. Ho inizialmente simpatizzato con lei affermando pubblicamente in apertura che non mi sono piaciuti i commenti volgari (inutili e di cattivo gusto) indirizzati a lei, tuttavia deve riconoscere che la maggior parte dei commenti sono stati stilati in modo civile, con tono certamente indignato ma non offensivo, puntuali nel dissociarsi dalla sua presa di posizione e nel confutarla.

Se vuole riprendere con calma i commenti, vi trover anche le parole di fisici e di scienziati (di bassa lega o di chiara fama) che dissentono dal suo punto di vista e le forniscono una interpretazione più corretta di quanto lei riporta nelle citazioni.

Capisco che i commenti oltraggiosi abbiano ferito la sua sensibilit , tuttavia trovo inammissibile per una Onorevole Deputata della Repubblica oltraggiare a sua volta il Prof. Maiani (che non ho preso parte ad alcuna volgarit nei suoi confronti) con la parte finale della chiusa.

Inoltre, le ricordo che il quotidiano "Libero” ha sostenuto le sue stesse posizioni basando le proprie affermazioni su un sito rivelatosi falso (sarebbe stato semplice controllare…) e quindi non può essere considerato un "supporto” autorevole.

Concludendo, le offro il mio pacato contributo "civico”: ritengo assolutamente legittimo che la Politica si riservi di discutere, di scegliere o di criticare quali metodi si debbano usare per trovare un candidato (per chiamata diretta, per concorso o quant’altro), ma credo anche che debba astenersi da qualunque giudizio di merito sulle valutazioni scientifiche che un comitato di pari ha utilizzato per tale scelta. Eventuali ingerenze sarebbero chiaramente un tentativo di lottizzazione, una fra le piaghe dell’attuale politica.

Spero ancora in un suo cambiamento di atteggiamento, con le sue scuse…

Sono ottimista, che ci posso fare?

Con tutta la pacatezza di cui sono capace, saluti

DVG

PS Mi scusino i professori di italiano che circolano fra i commentatori per gli eventuali errori di grammatica presenti…. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 03:38|

  1. Marco scrive:

Onorevole Carlucci, se vuole attaccare Maiani su un piano amministrativo, può provarci, ma eviti completamente quello scientifico: sta collezionando figuracce. Le consiglio di studiarsi un po’ di Storia della Fisica… è un volume un po’ pesante, ma le spiegher come funziona l’indagine scientifica e scoprir anche che molti ricercatori entrati nel Pantheon della fisica (che conoscer sicuramente di fama, non certo per quello che ci hanno lasciato) non hanno creduto a molte teorie che ora sono ritenute valide, ma che in futuro potranno non esserlo più. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 03:50|

  1. Druxia scrive:

onorevole carlucci per favore

SI RITIRI DA QUESTA QUERELLE

e magari anche dalla Politica, mi fa tutt’altro che piacere pagare lo stipendio a gente come lei.

vedr che riuscir comunque a comprarsi le porsche e a sfasciarle contro gli autobus. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 04:19|

  1. anonimo italiano scrive:

mah … La prosa "Joiceiana” sembra un chiaro sintomo dell’avvicinarsi di un crollo. In che brutto ginepraio si è infilata, cara Gabriella! Si mette a discutere di argomenti difficilmente opinabili, che non consentono vie di fuga dialettiche e lo fa con un signore che li conosce così bene da meritarsi un nobel … è come se mi mettessi a fare a pugni con Tyson e gli dessi un cric di vantaggio. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 04:27|

  1. anonimo italiano scrive:

ma ROTFL! :D Un blogger suggerisce alla presentatrice un approccio alla fisica subatomica meno inamidato di quello di Glashow

http://gravitasfreezone.files.wordpress.com/2008/03/particle_splash.jpg

Quasi quasi me lo compro anche io :D |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 04:36|

  1. Links da del.icio.us | anonimo italiano scrive:

[...] su altri blogs Replica[Photo]ATTO PRIMO: ANTIVIGILIAUn "liberale"Notizie [...] |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 04:50|

  1. ^__^ scrive:

hahahaha.

commentare questa storie è come sparare sulla croce rossa.

ma fa sempre ridere. :D |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 06:20|

  1. Gherardo Piacitelli scrive:

Fenomenanle!!!! Mi salvo questa pagina prima che venga cancellata, è surreale. Gherardo Piacitelli |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 08:17|

  1. Giusi G. scrive:

Signora Carlucci, per carit , se è lei che scrive i suoi testi, come temo, ricominci ad andare a scuola (non CEPU, ovviamente) oppure assoldi qualcuno, esiste anche gente che 3 lingue le parla e le scrive davvero correttamente, lei non sa neanche dove sta di casa l’italiano (magari l’itagliano quello sì) |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 09:18|

  1. Mmmmm scrive:

devo stampare tutte queste castronerie ed affiggerle in ufficio…da morire dal ridere…sei una sagoma Signora Carlucci |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 09:44|

  1. Massimo Liberto scrive:

Certo che, quando stupidit e cattiveria di chi sta al potere arriva a questi livelli, c’è da pensare seriamente di scendere in piazza… è un colossale danno per tutti, per tutti coloro che credono in una comunit matura almeno… auspico che se ne vadano, risparmieremo tutti un sacco di salute mentale e guadagneremo dignit agli occhi di una comunit internazionale sempre più perplessa. Un sentito grazie al Prof. Parisi per la disponibilt e l’infinita pazienza. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 10:27|

  1. amedeo scrive:

La penso esattamente come Francesco Giacosa (post 25). Anche io avrei idee di destra, tuttavia voterò PD in attesa che in Italia nasca una destra seria e libera dalla televisione. Cosa abbiamo fatto per meritare questi cialtroni??? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 11:00|

  1. Uno qualunque scrive:

Mi spiace che non vi rendiate conto che tutto questo, LEI, non lo scrive per chi le replica sul suo blog. Anzi. Glielo fanno scrivere/dire per tutti quelli che la seguono nei vari programmi TV e che, probailmente, non conoscono la sostanza delle affermazioni. Ma non è lo scopo che si prefiggono. Ma a loro basta screditare gli avversari, gettando il seme del dubbio in un paese di scontenti. E in un paese di scontenti (e magari anche ignoranti), vince sempre chi sta all’opposizione del governo attuale. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 11:03|

  1. francesco scrive:

disonorevole carlucci,

la sua ignoranza fa sorridere. l’abnegazione con cui si copre di ridicolo fa sorridere. e starei qui semplicemente a farmi grasse risate se non realizzassi che il parlamento italiano è farcito di personaggi inqualificabili come lei. questa cosa purtroppo non fa sorridere. fa vomitare. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 11:05|

  1. mi vergogno scrive:

@ Miao

ANDATE A CAGARE TU E IL TUO TIMOTEO!

LA CARLUCCI DEVE TACERE PERCHÉ È UN’INCOMPETENTE IN MALAFEDE NON PERCHÉ È UNA DONNA, RAZZA DI TROGLODITA!

Vede signora Carlucci cosa le dicevo riguardo alla situazione femminile e al pessimo servizio che ci sta facendo?

Se lei si comporta consistentemente con i peggiori stereotipi, on fa altro che alimentare le certezze degli imbecilli come miao. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 11:05|

  1. Massimiliano scrive:

Grande! Lo sapevo che Gabriella (od il suo staff), non ci avrebbe deluso e sarebbe uscita con un’altra performance. Tuttavia, per mantenere viva l’attenzione ha dovuto veramente superare sé stessa, riproponendo tutti i marchiani errori precedenti ed introducendone di nuovi. Se le comunicazioni precedenti usavano un italiano puerile, ma in fondo corretto, come lo può usare uno scolaro di quinta elementare, quest’ultima si abbandonda a forme sgrammaticate ed espressioni talmente volgari da dare ampio spazio a repliche legali, se gli interlocutori avessero tempo e voglia di prenderla sul serio, oltre ad un’esposizione così confusa che ormai potrebbe interessare anche qualche psichiatra. Ormai da un mese consulto ogni mattina il sito dell’on. Carlucci e di Valori e Libert sperando di trovare qualcosa di nuovo, e finora è sempre stata all’altezza delle aspettative. Ma se è obbligata a scendere sempre più in basso per mantenere viva l’attenzione, dove riuscir ad arrivare? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 11:10|

  1. si-culo scrive:

Risolto il mistero inaccettabile sintassi On. Carlucci (ANSA) Roma – Le stramberie sintattiche e formali delle lettere scritte da Gabriella Carlucci hanno finalmente una spiegazione. A questo obiettivo hanno infatti indefessamente lavorato numerosi ricercatori e ricercatrici dell’Opera del Vocabolario Italiano, coadiuvati da semiologi e linguisti emeriti. L’intuizione fondamentale è venuta da quelle "è” apostrofate anziché accentate. Laboriose analisi e complesse ipotesi partite da questa traccia hanno consentito di concludere che Gabriella Carlucci parla sì quattro lingue, ma tra queste non è compreso l’italiano. Le sue lettere sono infatti scritte in Basco, poi tradotto in Italiano con Babelfish. L’Onorevole ha appreso il Basco negli anni di militanza in Sardigna Natzione, associazione all’epoca gemellata con gli indipendentisti baschi. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 11:11|

  1. Pacificatore scrive:

Scusi, ma se fior fiori di fisici (anche vincitori del premio Nobel!!!!) non fanno che dirle che Lei è in torto, perché non si mette l’animo in pace, chiede scusa e paga una birra a Maiani? Non mi vorr mica far credere che lei ne sa più di Sheldon Glashow, John Iliopoulos e Alvaro De Rujula? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 11:21|

  1. Tafanus scrive:

Ricevo sul mio blog un commento dalla Professoressa Patrizia T. (Cagliari):

"estratto dal velinette blog, home page”

Segue il copia&incolla del post completo della carluccia, e questo impietoso, molto professionale giudizi conclusivo:

"…Le professoresse di LINGUA ITALIANA giudicano il debito formativo incolmabile, non le farebbero raggiungere la sufficienza nemmeno 2 anni intensivi di corsi di recupero. Gravi lacune in grammatica. La sintassi è carente, l’uso della consecutio temporum (richiesto data l’et e le millantata e lauree) inesistente. Palesi difficolt nella costruzione della frase. Manca la strutturazione del pensiero logico e la corretta capacit di argomentazione. Giudizio: gravemente insufficiente. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 11:27|

  1. Massimo Liberto scrive:

@ Tafanus: ma è teribbileee!

Anvedi st’agnorante aò! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 11:37|

  1. Tafanus scrive:

come s’offre polverina, poverina! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 11:38|

  1. Albert scrive:

"I nostri soldi della scienza sono pochi, che almeno vengono spesi bene da persone perbene.”

Magari per dei deputati che sanno scrivere in italiano! Conosco degli stranieri che scrivono meglio di lei e non pretendono di dare lezioni di scienza! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 11:53|

  1. Tafanus scrive:

Io sottoscritta Lingua Italiana, nata a Firenze 1l 30 Giugno 1300, ho presentato in data odierna un esposto-denuncia alla Procura di Roma (competente per territorio) per le reiterate violenze (culminate in alcuni prolungati tentativi di stupro), che mi hanno causato lesioni permanenti, ed irreversibili danni d’immagine. Inoltre mi farò promotrice di una "class action” per conto di tutti gli attuali frequentatori della scuola dell’obbligo, i cui processi formativi hanno subito ritardi difficilmente recuperabili. Per informazioni scrivere a: "Italiana Lingua, c/o Associazione della Crusca in Testa, via Dante Alighieri,1 – Firenze (Itaglia) |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 11:56|

  1. http://cabriellagarlucci.blogspot.com/ scrive:

WWWW LA GABRYYY!!! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 12:07|

  1. Axel scrive:

Fantastico. Esilarante. Egregia, ma con la notevole entit delle prebende che le vengono regolarmente erogate dallo stato italiano (compresi i famosi 4190 euro a titolo di "rimborso forfetario per le spese inerenti al rapporto tra eletto ed elettori” che dovrebbe contenere anche il costo del cosiddetto "portaborse”) le è casualmente venuto in mente di assumere (magari regolarmente) un dipendente che perlomeno le eviti di pubblicare (appare infatti difficile che le eviti di scrivere in questa maniera barbara) questa superba quintessenza di castronerie in Italiano ? Ah, a proposito: ci vorrebbe comunicare in che universit si sarebbe laureata ? Intenderei inviare una nota di plauso ai suoi insegnanti… |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 12:14|

  1. ddoty scrive:

a soffia polverina sta poverina? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 12:17|

  1. Luca Di Monte scrive:

Da garzantilinguistica:

distracted significa:confuso, turbato; fuori di sé "She was distracted with joy.” "Era fuori di sé dalla gioia.” non solo: distratto

Che lingue ha studiato, onorevole? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 12:19|

  1. Tafanus scrive:

Su un post dedicato alla Carluccia, di cui trascrivo l’URL: http://iltafano.typepad.com/il_tafano/2008/02/la-vendetta-d-1.html

ricevo un gradito ed esilarante commento da don Paolo Farinella, prete in Genova:

"Caro Tafanus, dovresti dire alla Spett.le Sig.ra Carluccia-ci -cia, di fare un corso full immersion di italiano perché andiamo proprio maluccia. Dimmi tu il senso morfosintattico di questa frase se riesci a trovarlo:

"…Nel proporlo alla Presidenza del CNR Luciano Maiani è stato definito fisico di alto profilo dotato di grandi capacit manageriali…”

Cosa vuol dire "Nel proporlo alla Presidenza del CNR”? non ha soggetto, complemento e verbo finito. Se si volesse proprio stirare con ammira lo si potrebbe ridurre ad un ablativo assoluto del tipo "Proposto alla Presidenza del CNR”, ma qui la Carluccia non sa dove parare perché non sa né scrivere né, immagino, parlare l’italiano.

"…Tutto questo creò un notevole danno di immagine alla Fisica italiana…”

Come si faccia a creare un danno d’immagine alla Fisica italiana e specialmente notevole, lo sanno solo la Carlaccia e sua sorella. Si reca un danno ad una persona o ad una Istituzione (in questo caso alla Universit o alla Facolt di Fisica).

"…Questo invito è inoltre particolarmente rivolto al Sottosegretario Luciano Modica…”

In questa terza perla trova due avverbi intercalati tra il verbo ausiliare e il participio passivo che è una forma dialettale o peggio ancora carlucciana.

Personalmente penso che, per diminuire il numero dei parlamentari, basterebbe fare l’analisi logica dei loro scritti: credo che Carlaccia e "sorata e fratete” resterebbero fuori con grande vantaggio per tutti gli Italiani. Un caro saluto Paolo Farinella, prete |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 12:20|

  1. Massimo Liberto scrive:

Si, con certe menti un bel test tossicologico serio ci vorrebbe proprio, ne uscirebbero di referti interessanti. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 12:22|

  1. Lucia scrive:

MrBean scrive:

Credo che a questo punto Maiani, Parisi et al. dovrebbero far partire una denuncia per diffamazione.

Lo credo anch’io. Inoltre credo che a questo punto dovrebbe esserci qualche straccio di giornale o di tg che infrangano il velo d’omert che copre la polemica di questa povera idiota fuori da internet |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 12:22|

  1. gedeone scrive:

leggendo le Sue lettere e il tono delle Sue argomentazioni sorge qualche dubbio sui Suoi titoli accademici |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 12:35|

  1. Mario D. scrive:

http://www.PetitionOnline.com/gabintv/petition.html

Firmateeeee!!! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 12:35|

  1. as scrive:

Carlucci, se non si riesce a rispettare i bilanci quando si costruisce un ospedale, come puo’accusare Maiani perchéil CERN ha sforato del 18% il bilancio nel costruire un oggetto mai costruito prima? Quando si sviluppano tecnologie nuove possono accadere imprevisti.

Puo’capitare che una delle poche ditte mondiali di superconduttori fallisca e le altre ne approfittino per aumentare il prezzo.

Puo’capitare che il protocollo http, nato al CERN per rendere accessibili articoli di fisica delle particelle, si espanda fino a diventare il world wide web, e che nel 2008 lei lo usi per bisticciare con premi Nobel o quasi.

Come vede, alcuni sviluppi sono proprio imprevedibili. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 12:43|

  1. michele scrive:

Come gia’ notato da vari altri: "questo è quanto dichiarato pubblicamente sulla rivista Nature di cui TI allego l’articolo. Se questo è un buon amministratore dimmelo tu, gli affideresti l’amministrazione del TUO giornale?” La sig. Carlucci, che pure si sara’ resa conto che il suo blog è ormai seguitissimo, non ha neppure l’accortezza di controllare cosa scrive. Questo non puo’ che essere un email mandato dagli ispiratori della faccenda, i cui nomi ormai lei stessa ha fatto esplicitamente. Ma mandato non direttamente a lei, bensi’ a qualcuno proprietario di un giornale. Qualche idea su chi potrebbe essere? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 12:48|

  1. t0m scrive:

Prima d’iniziare a discettare di fisica delle particelle, sarebbe il caso d’imparare ad usare le virgole. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:01|

  1. Tafanus scrive:

Carluccia, ci darebbe una dimostrazione della sua "fluency” in inglese, costruendo una frase SUA, di senso compiuto, che includa l’aggettido "morbid”? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:04|

  1. matteo scrive:

Delle due l’una (rectius, dei casi 2):

o l’On. Carlucci ha scritto questa -ennesima- replica personalmente e allora c’è seriamente da dubitare delle sue tanto decantate lauree;

o il capolavoro in questione è riconducibile all’opera di un portaborse, nel qual caso mi permetto un suggerimento: se il valore del principale è quello che è, che almeno i collaboratori siano bravi! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:06|

  1. Tafanus scrive:

Errata corrige: "aggettivo”, of course… |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:06|

  1. Tafanus scrive:

@ Matteo delle 13,06; provo ad indovinare… Littorio Feltri, direttore di "Libbbero”? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:08|

  1. paolo scrive:

"510 milioni di Euro, ossia oltre mille miliardi di lire.”

Se 1 euro vale 1936.27 lire allora 510 milioni di euro ammontano a 987 miliardi 497 milioni e 700 mila lire. Quindi "circa” mille miliardi di lire, non "oltre”. La differenza in termini numerici non è sostanziale, ma quell’ "oltre” buttato l non è che l’ulteriore prova della sua faciloneria e della sua malafede. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:09|

  1. lorenzo a. scrive:

le dovrebbero revocare la maturit superiore, altro che metterla in politica |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:12|

  1. pippo scrive:

troia |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:25|

  1. francesco scrive:

Ma almeno il controllo ortografico e grammaticale, perdiana! sembra scritto da un cattivo studente delle medie! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:26|

  1. Patello scrive:

Nella societ del pettegolezzo generalizzato e delle culture politiche d’accatto messe assieme a colpi di volgarizzazioni del sapere non c’è più spazio di contrattazione con la realt . Ormai le persone che commentano qui fanno parte di una realt passata, che non rientra nei piani. La realt odierna è stata strappata loro di forza da personaggi mediocri e farlocchi come lei signora Carlucci, sorridente ed entusiasta militante dell’ignoranza organizzata, accampata all’assedio permanente delle coscienze italiane.

Un tempo circoscritti nei loro ambienti più confacenti, nei loro giardini edonistici televisivi, nei salotti mediatici, questo esercito di spensierati e sistematici distruttori della decenza, del metodo, del rigore, dell’impegno intellettuale -scientifico o umanistico che sia- stanno oggi muovendo con spaventosa noncuranza addosso a chiunque sembri non accorarsi al loro cacofonico concerto mondano.

A colpi di lauree ad honorem, generosi finanziamenti, partenariati, join venture nel campo accademico, sondaggi d’opinione, battibecchi, botta e risposta, scoop ed ogni altro mezzuccio possibie oggi i modelli del conformismo Made In Italy -privi del minimo pudore- distendono la loro melmosa patina di spettacolo dovunque.

Poco importa se si tratta di finzione. I protagonisti sono gi stati scelti e pagati, hanno un canovaccio da recitare e non sar certo il paese reale a farmarli. Piuttosto buttiamo via anche gli ultimi disperati fisici che resistono al richiamo dell’estero, facciamoli sentire ancora meno considerati, bypassiamoli. Iniziamo a parlarne tutti assieme, che entrino anche loro nella baraonda, nella grande mattanza, nella giostra infernale dell’opinionismo, nel pentolone culturale dove tutti riescono a malapena a nuotare e sono sempre i soliti col mestolo a rigirare.

Lei signora Carlucci esemplifica in pieno il comitato cultura dell’odierna classe dirigente. Invero i danni che state facendo voi banda di tronfi figliocci della postmodernit sono enormi. La costante imbecillit che seminate, il vociare osceno delle vostre rubriche, la spudoratezza delle vostre iniziative sono aria asfissiante per le nuove generazioni, per coloro che dovrebero rappresentare il futuro del paese. Nessuno vuole più sentire parlare di voi. Il vostro esercizio decennale di frittura dell’aria si fa ogni giorno più patetico e -guarda un po’ che sfortuna- se provate a rinvigorirlo cercando qualche argomento nuovo vi riscoprite circondati di persone stufe di vedersi rubare il personaggio da chi -abituato al protagonismo sotto i riflettori- pretende di poterle sostituire parlando al posto loro. Torni a parlare di nulla. Se ne torni a cullare i cervelli lobotomizzati sulle reti dei suoi amici, lasci perdere la realt , è un argomento che non le compete di cui non può permettersi di parlare. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:28|

  1. grabryfan scrive:

Ho deciso di aprire gli occhi e la mente. Ho deciso di ragionare anche io come l’intelligentissima Grabriella quando dice "if Prof. Maiani and his colleagues are – as you pointed out – "stellar luminaries”, how come they have not received the Nobel Prize yet?”. Quindi, mi chiedo (vi chiedo e le chiedo), "Se l’onorevole Carlucci è così intelligente come vuol farci credere, perché non è stata eletta Presidente del COnsiglio?” |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:30|

  1. GambeCorte scrive:

io non ci credo, non posso crederci. BASTA BASTA BASTA

per favore qualcuno segnali a Nature questo blog. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:36|

  1. franco scrive:

invece di parlare di cose a Lei sconosciute si limiti ad offrire i suoi favori al nano che le permette di esibirsi sulle sure reti televisive anche se non ha nessuna capacita ed è espressiva come un cesso |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:41|

  1. fausto scrive:

Un consiglio disinteressato : scelga battaglie ed argomenti più consoni ai suoi denti, gentile signora. Specie se sieder nel prossimo parlamento,cosa che spero non avvenga: non se l’abbia a male ma ciascuno dovrebbe mettere il naso in quello di cui ha almeno qualche infarinatura. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:44|

  1. basta scrive:

"Noi siamo diversi” http://www.gabriellacarlucci.it/noi-siamo-diversi/ "Avete mai provato ad applaudire con una mano sola? Sono Gabriella Carlucci, l’altra mano.”

Ma vergognati; sei una povera demente, una vergogna per tutto il paese

Spero che il collegio dove il nano la candida (non so se ancora quello di Barletta-Amdria-Trani) la mandi a casa definitivamente. Sono certo che le soubrette che rispondono ai telefoni erotici sulle tv locali di notte hanno un QI doppio del tuo |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:49|

  1. maestrina scrive:

Carlucci: due!!! Ripeta l’esame di Italiano, poi magari può passare a studiare la Fisica!!!! Ma dove ha imparato a scrivere e a parlare? Sulle etichette delle creme idratanti? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:51|

  1. Tafanus scrive:

Sempre sul mio blog, l’amica-delatrice Rita mi segnala quest’altra perla della Carluccia:

"ROMA (ITALPRESS) – "Mi stringo al dolore che in questo momento affligge le famiglie delle vittime di Molfetta.” . Carluccia, sia gentile… ci si "stringe” alle famiglie delle vittime. Risulta tecnicamente difficile, se non impossibile, stringersi al dolore. Abbia piet , se non di noi, almeno delle famiglie delle vittime di Molfetta. Non infligga loro anhe il suo i-tagliano |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:52|

  1. English Wikipedia scrive:

From Wikipedia:

Lately Maiani has suffered some attacks for his job developed with Sheldon Glashow (Nobel prize in Physics), from deputy Gabriella Carlucci (Forza Italia doubting of it the scientific reputation.

The positions of Mrs. Carlucci have quickly been denied by the same Glashows and Iliopoulos with a letter addressed to Romano Prodi. Scientific community has defended Maiani, criticizing Mrs. Carlucci for her ignorance in physics [3] and for the frivolous and childish tone she used in a letter addressed to Glashow (in which, for instance, she writes him "don’t lie to me”).

Many Italian scientists believe this immotivated attack to be related with the letter addressed to the rector of ‘La Sapienza’ University in Rome to criticize the invitation of the Pope for a Lectio Magistralis at the beginning of the academic year, letter that Maiani himspelf (among others) had signed. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:55|

  1. Ezio scrive:

Ma non può farsi correggere gli articoli da qualcuno con almeno la licenza media, prima? Ognuno ha il diritto di scrivere le scemenze che vuole, ci mancherebbe. Ma oltre a mancare di rispetto al buon senso con i contenuti, manca di rispetto all’Italia con la forma… |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 13:58|

  1. Tafanus scrive:

GambeCorte scrive: "io non ci credo, non posso crederci.BASTA BASTA BASTA. Per favore qualcuno segnali a Nature questo blog” . Caro Gambecorte, queso blog andrebbe segnalato a Telefono Azzurro ed alla Societ per la Protezione degli Animali, nonché all’Accademia della Crusca, perché promuova un’azione legale per atti di vandalismo ai danni della lingua i-tagliana. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 14:03|

  1. Federico scrive:

sapessi almeno ballare… |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 14:04|

  1. censurata scrive:

ammetto che la risposta della signora gabriella mi ha stupito parecchio..pensavo non avrebbe messo piu’ piede qui e invece..sorpresa!!certo, l’italiano non è da plurilaureata in lingue, ma questo non mi ha sorpreso..vi aspettavate un premio Pulitzer?? pero’ la vorrei ringraziare. Io purtroppo non posso votare perché mi trovo all’estero, e sapere che tanti elettori di destra voteranno a sinistra grazie a lei mi riempie di gioia. quindi, in fondo in fondo, (oddio mi avete messo un’ansia con ’ste virgole!!!!) spero che continui imperterrita con questa sfilza di figure teRiBBBBili. Solo una cosa non riesco a mandare giu’, e spero che abbia conseguenze. "Di fronte abbiamo Maiani, un gran figlio di una ballerina che fa la scienza. Ma dice il falso.” Cosa intende la signora con "un gran figlio di una ballerina”?? Che il Prof Maiani è un gran figo e sua mamma è una cara amica della gabriella ed è una ballerina famosa? Oppure ci d , per l’ennesima volta, un esempio di quanto sia signora lei?? Non ho parole. è un vero schifo.. e lei dovrebbe rappresentarci…Non ci posso pensare. Spero solo in un’altra soddisfazione dal mondo della fisica. Ma come si permette di parlare così?? è un deputato, non ha 10 anni, e si sta rivolgendo ad un famoso fisico.Io non ci posso credere. non so se sperare che il Prof.Maiani non lei non risponda affatto, o che la mandi pubblicamente e vistosamente a quel paese.Saluti a tutti quelli che leggono. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 14:19|

  1. thx1138 scrive:

Signori, calma. Se vengono sommersi da valanghe di insulti i (pochi) commenti tecnici e di merito che criticano con cognizione id causa quanto afferma l’onorevole Carlucci, quest’ultima avr facile gioco nell’affermare che i suoi avversari si limitano ad insultarla, e far passare così in secondo piano l’inconsistenza e vacuit delle sue asserzioni. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 14:27|

  1. Miao scrive:

@mi vergogno: forse non hai colto il senso del mio messaggio. La crociata della Carlucci è nata come risposta alla presa di posizione di Maiani contro il pontefice. Io mi sono limitato a riportare un passaggio del testo sacro, ricordandole che il ruolo della donna non è autodeterminato nella bibbia, anzi… Personalmente trovo che tutto quello riportato in questo sito, http:// www.utopia.it/vox1/400antinomie1.htm , debba far riflettere le donne sull’opportunit di continuare a difendere ad oltranza una cultura medioevale nonché antiscientifica.

Sempre personalmente trovo che se nella nazione fossero più donne che uomini al comando, le cose andrebbero meglio. Sono stato a lungo in Finlandia, dove le donne di fatto comandano, e ho avuto ottime impressioni. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 14:28|

  1. dediostès » Esempio di rosicata scrive:

[...] dedioste, pure lust. 7 03 2008 Esempio di rosicata "Tutti mi hanno svergognato tranne il quotidiano Libero dicendo che sono una ballerina che sparla di scienza. Ma ho detto il vero. Di fronte abbiamo Maiani, un gran figlio di una ballerina che fa la scienza.Ma dice il falso.” On. G.Carlucci, 6 marzo 2008, qui. [...] |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 14:37|

  1. Mirko scrive:

Mi hanno censurato due volte, ma riscriverò nuovamente quello che penso. Sig.ra Gabriella Carlucci, CHIEDA SCUSA a tutti: al Prof Maiani perché si permette di dire che è un fisico pessino, ai fisici di fama mondiale compreso al premio nobel Glashow perché si è permessa di addentrarsi in campi scientifici intavolando un contraddittorio dove la sua pochezza culturale non può lontanamente addentrarsi; e infine agli italiani, a TUTTI gli italiani perché sta insultando l’intelligenza di ognuno di noi. CHIEDA SCUSA! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 14:37|

  1. Tafanus scrive:

Reduce dai clamorosi successi d’immagine che il Cav. ha riportato candidando le "velinettes” Carfagna, Gardini & Carlucci, quest’anno ci riprova candidando in Puglia (nel collegio della Carluccia?) la "letteronza” Barbara Matera di "Mai dire domenica”. Complimenti vivissimi. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 14:57|

  1. susye scrive:

On. Carlucci, le sue competenze in fisica della materia sono ormai state ampiamente appurate, sarebbe forse ora opportuno dedicarsi allo studio della grammatica e sintassi italiana dove appare un pò più carente. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 14:59|

  1. Squallor scrive:

Carlucci incarna il perfetto prototipo della destra becera: si spara a zero con menzogne, ignoranza e protervia (una menzogna ripetuta un sufficiente numero di volte diventa una verit , J.Goebbels), mimetizzando l’obiettivo vero (L’onta al papa) con pietosi addentellati. Il tutto omettendo che Pistella ad esempio è stato sputtanato da Nature che ha verificato che delle sue 150 pubblicazioni vantate in commissione parlamentare (Nature 440, 16.3.2006 e articoli precedenti collegati) alla fine di veri ce ne erano 3 o 4. Da ottimo valvassore di qusta politica proterva egli rispose che non era necessari oessere un grande scienziato ma un buon manager della ricerca. Io ho smesso di credere all’emendabilit dell’insipienza nei confronti della ricerca… cerco di emigrare anche se in ritardo, con grande gioia della signora Carlucci e dei suoi compagnucci della parrocchietta |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 15:18|

  1. Alessandro scrive:

e questi comunisti continuano a scrivere affermando che la scienza si fa per supposizioni…ormai di fronte alle prove, non sanno + cosa scrivere e offendono l’On. Carlucci. Brava Gabriella che hai messo in luce la verit . un saluto. Alessandro |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 15:31|

  1. Toro Meccanico scrive:

Ma quant’è ridicolo il ricorso al cartellino ‘comunisti’? dimostra invece che gli argomenti mancanti sono quelli per difendere la Carlucci fisico. Alessandro, ma li ha letti i commenti? Ma si rende conto di quanti elettori di destra e di centro sono intervenuti per dirsi indignati? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 15:34|

  1. Marcom scrive:

Io ho una teoria. Gli esponenti della CDL (temporaneamente rinominata PDL fino al 14 Aprile) simulano una ignoranza abissale per facilitare il processo di identificazione del proprio elettorato. Bossi docet. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 15:35|

  1. Alberto scrive:

Gabry, sono veramente incasinato. Appena hai tempo, ti prego, sorprendimi ! PROBLEMA: Su una spira circolare di raggio R è distribuita una carica elettrica con densit lineare l variabile secondo la legge l =lo × sen2a. Determinare il vettore campo elettrico ed il potenziale associato in un punto P che si trovi sull’asse della spira perpendicolare al suo piano ed alla quota z. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:00|

  1. Giulio P scrive:

Secondo me lei non ha una laurea in lingue. è impossibile che scriva in quella maniera. Ci fornisca le prove! Faccia una scansione del suo diploma di laurea! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:03|

  1. Massimo Liberto scrive:

Alessandro, ci spieghi nel dettaglio, per favore, cos’è per lei il comunismo. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:04|

  1. elio p. scrive:

ahahah!! sei diventata una barzelletta e se i giornali e le televisioni ne dessero notizia alle prossime elezioni saresti con il culo per terra!!! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:07|

  1. Giovanni Peccati scrive:

Alessandro, di grazia, se la scienza non si costruisce con delle supposizioni, o che dir si voglia con delle ipotesi, allora con che cosa si costruisce? Dogmi? Sogni rivelatori? Pongo? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:08|

  1. Patello scrive:

Tipico esempio di danno causato dalla Destra carlucciana, i loro elettori si responsabilizzano.

aldo de risi – napoli scrive: Una domanda al popolo delle rete:ma che fine hanno fatto i liberali seri di una volta(…).

Lo chieda agli incazzati seri di una volta, forse useranno toni meno nostalgici e retorici di lei. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:08|

  1. Axel scrive:

Clamoroso ! scoperta un altra testa sotto vuoto spinto oltre alla titolare del presente blog ! "Alessandro” afferma che "la fisica non si fa con delle supposizioni” ! Quello scemo di Newton non ha capito nulla ! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:09|

  1. Patello scrive:

Giulio P ha ragione.

SCAN DEL DIPLOMA OR DIDN’T HAPPEN |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:11|

  1. renzoelucia scrive:

Carlucci, anche il quotidiano libero ha fatto marcia indietro! Adesso a chi tocca? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:12|

  1. MrBean scrive:

Dal CV della Gabry: "Nel 1982 e 1983 è stata Lecturer of Italian Literature presso la U.C.L.A.” Qualche lettore che si trova alla UCLA potrebbe fare un salto e verificare? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:14|

  1. LuVi scrive:

Io non ci credo. Non è possibile. Non è possibile dimostrare un così alto livello di idiozia e convincersi di essere assolutamente nel giusto. Non è umano. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:15|

  1. matteo scrive:

Plurilaureata?

Ci faccia vedere i diplomi di laurea e ci dia conto degli esami sostenuti… Mi sa che ne verrebbero fuori delle belle…

Occhio a non scoperchiare il vaso di pandora! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:15|

  1. Vergognati dipendente! scrive:

Se lei può fare l’onorevole, io voglio fare la Regina d’Inghilterra anche se sono maschio. Quanta ignoranza nelle sue parole, ma chi c’è dietro, Zichichi? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:19|

  1. Vergognati dipendente! scrive:

Meglio parlare di mele e di banane su rete4 che parlare di fisica quando non si sa una benemerita mazza. Ascolti questo consiglio fraterno |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:21|

  1. Alberto scrive:

Gabry, io ti capisco. Io non ce l’ho con te, davvero. Ce l’ho con quei delinquenti dei tuoi padroni che si approfittano di te, che ti fanno dire cose che non ti sognereste mai di dire, ed avventurarti in polemiche in cui proprio non vorresti mai entrare. Sono loro che dovrebbero vergognarsi. Tu invece, se non ti sei svegliata con 2 lauree, non hai grosse chances, ma sappi che ci saremo sempre noi a sostenerti. Con noi potrai discutere di fisica e dolce&gabbana. Non ti lasceremo mai da sola, ma sarai sempre accompagnata! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:31|

  1. Massimo Liberto scrive:

” Il giornalista Tommaso Montesano su Libero, ha sostenuto la Carlucci facendo riferimento a un sito internet (www.maianierror.awardspace.com), creato dal fisico David Cline per "smascherare” Maiani. Il sito non esiste più. David Cline ha pubblicamente smentito di esserne l’autore. Libero ha chiesto scusa ai lettori.” |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:38|

  1. paolo scrive:

@thx1138: è vero, purtroppo ci sono insulti gratuiti. Ma per il resto si tratta del meritato dileggio cui va incontro chi mescola elevate dosi di presunzione e pressapochismo, e che per giunta, dall’alto della propria posizione di parlamentare della repubblica, si investe del ruolo di chi difende con il solo strumento della propria incompetenza le sorti della ricerca scientifica in Italia. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:39|

  1. VilCatto scrive:

Penso che a questo punto i Prof. Zichichi e Boschi dovrebbero dissociarsi dall’ostinazione mostrata dall’On. Carlucci contro illustri loro colleghi.

Voglio ancora credere che, in quanto scienziati, si sentano anch’essi oltraggiati da queste farneticazioni, e vogliano rispondere al bisogno di allontanare da sé il sospetto di aver avuto un ruolo qualsiasi in questa penosa vicenda.

Dopo che premi Nobel stranieri si sono sollevati contro la manipolazione delle informazioni adottata dall’On. Carlucci, il perdurare del silenzio equivarrebbe ad avallare quel metodo e quelle accuse. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:40|

  1. Indiggi scrive:

Dai Gabry, fai una bella scansione della pergamena ed indicaci tutti gli estremi della tua sessione di laurea… magari, a quel punto, la smettiamo di dileggiarti! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:43|

  1. domenico scrive:

Da lei non si pretendeva poi tanto. Ma almeno un paio di righe senza errori di grammatica, si. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:43|

  1. Capua scrive:

Qualcosa non torna, vorrei vedere la scansione del tuo diploma di laurea. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:46|

  1. La parodia dell’obbligo | jtheo scrive:

[...] anni sono passati e la musica non è cambiata affatto, salvo forse quello che fa e dice l’Onorevole Gabriella Carducci. A quale esempio di alta politica stia facendo il «verso» però, mi rimane un po’ oscuro. [...] |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:48|

  1. paniscus scrive:

…e invece io, controcorrente, la esorto a rimanere a occuparsi di fisica, che è meglio per tutti: per noi fisici, che ci divertiamo un mondo, e per lei, che la passerebbe assai meno liscia nell’immediato, se mai avesse la fantasia di attaccare un professore di lettere italiane.

http://paniscus.splinder.com/post/16242127/

Lisa |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 16:50|

  1. Michele scrive:

Davvero… Lei mi fa tanta tenerezza… ma ciò che più colpisce è che un deputato del Parlamento possa scrivere in maniera così pedestra una simile sequela di cazzate e mettere pure in dubbio la replica di un premio Nobel.

Si vergogni. Lei è solo un pupazzone nelle mani di due cattedratici livorosi, che fa questo con il solo scopo di ingraziarsi la parte più oscura della Chiesa. E glielo dice un cattolico e non un ateo iperlaicista.

Guardi… faccia un favore al paese. Torni in TV a fare programmi di merda come ha sempre fatto. Le buffonate a mezzo TV sono così diffuse, che una in più si può perdonare. Ma per carità la smetta di rappresentare in maniera così miserevole, il paese di cui, sia io che lei, facciamo parte. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 17:11|

  1. fede scrive:

lol credo che nel Sud d’Italia si sia soliti dire in questi casi "ciuccio presuntuoso” (ciuccio=asino)

Sono i piu’ pericolosi. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 17:11|

  1. giruzz scrive:

Gabry, possiamo vedere il certificato di licenza elementare? |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 17:15|

  1. ingegnere disperato scrive:

Cara signora Carlucci, che donna dai grandi valoro morali che è lei… leggo dal suo C.V. che è stata conduttrice dei Azzurro, Festivalbar e Nuovo Cantagiro! Che competenza scientifica avr dimostrato per tali mansioni? Leggo inoltre che il 26 ottobre 2001 alla guida del suo Porsche mentre era al cellulare non ha rispettato uno stop, causando un incidente stradale. Non fermandosi per la costatazione, scappò sulla corsia preferenziale… Ma che esempio da rispettare! Sinceramente non so neppure perché perdo tempo a risponderle visto che lavoro dalle 7 di mattina alle 20 spesso anche sabato e domenica per portare a casa 900 euro, ma credo che, alla luce di quanto letto, in fin dei conti 5 minuti della mia giornata di ingegnere possano essere sacrificati per dirle che lei è parte integrante di un tumore che fa marcire l’Italia scientifica e pubblica. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 17:16|

  1. klingsor scrive:

Gabry, ho un problema con il limite di sin(x)/x, mi aiuti? :-D |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 17:25|

  1. Lucio scrive:

Gabriè, facce ride! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 17:27|

  1. lominodizenzero scrive:

Leggere le idiozie che ha pubblicato su questo blog mi fa capire che siamo oramai finiti nel mondo alla rovescia. Ho dei dubbi molto seri sulla sua laurea, visto il livello della sua scrittura da semianalfabeta. Dato che mi sembra pratica di scan, ci faccia vedere di che titoli dispone una che pretende di saperne di fisica più di premi nobel.

Non la saluto, con profondissimo disprezzo. |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 17:31|

  1. ale scrive:

Quoto "mi vergono”, in particolare:

” In quanto sua concittadina, donna e [ricercatrice precaria in fisica teorica] dottanda in fisica, lei è per me fonte di vergogna di fronte ai miei colleghi (lavoro all’estero)”

E, per favore, non paghi insulti nei confronti delle donne con la stessa moneta… |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 17:32|

  1. Claudia scrive:

Santa Cunegonda, non c’è speranza! Questo è un lavoro per NORMALMAN! |Lasciato il 7 marzo 2008 alle 17:34|

  1. Andrea scrive:

Ma questo Blog è divertentissimo! è meglio di Zelig! Grazie di esistere Onorevole! |Lasciato il 18 maggio 2009 alle 09:42|

  1. andrea scrive:

scatti d’ira, crisi di onnipotenza. Lei lo ha fatto il test antidroga? |Lasciato il 3 febbraio 2010 alle 18:56|

  1. Franco scrive:

Questi signori che hanno scritto prima di me devono essere prevalentemente comunisti, forse brava gente, e che forse hanno anche ragione dal lato tecnico, ma se fosse vero che Maiani nell’amministrare il CERN ha fatto quel "buco”, sarebbe bene che da ora in avanti gestisse il proprio denaro e non quello della comunit , che noi, ci siamo rotto i coglioni di dare soldi per farli spendere malamente e fare debiti; …forza intellettuali del ……siete capaci di guadagnare, lavorando (sudando), qualche soldo? o siete solo capaci di fare bla..bla…bla..e guardare dove noi si mette le virgole? e se smettessimo di foraggiare i geni? ci sarebbe sempre da raccogliere i pomodori quando è stagione, forse non morirete di fame!!! |Lasciato il 13 marzo 2010 alle 23:42|

  1. michele scrive:

Signor Franco, forse lei è il comunista che vorrebbe mandare tutti in rieducazione (come faceva Mao) nei campi di lavoro! Non meriterebbe neppure una risposta. Ma cosa crede? Se ci fossero solo persone come lei (per quel che immagino), pensa che adesso potremmo essere qui ad usare questo strumento informatico? Se le persone fossero come lei (e ridicole come ridicola si è resa la C.) saremmo probabilmente ancora in giro con la clava sulle spalle! |Lasciato il 15 aprile 2010 alle 15:50|