Ora direi basta


Subito dopo che Bondi aveva dichiarato che la fiducia il governo se la poteva scordare, e subito dopo viene smentito dal proprio titolare. Qualche tempo dopo, è finalmente il momento delle autorizzazioni, del calcolo dei fatti, del pensare alla decadenza, oltre che fisica, dell'ex presidente del consiglio, ex cavaliere ed ex salvatore della patria Silvio Berlusconi. Ci si potrà immaginare un serioso consesso di parlamentari, chi smanioso di fare finalmente proseguire le vie legali, chi preoccupato di salvare il capo del proprio schieramento... ma ecco, che finalmente arriva, a movimentare l'ambiente, il Nostro: http://www.corriere.it/politica/13_ottobre_04/ipse-dixit-commenti-voto-giunta-senato-decadenza-berlusconi-2b5d880c-2ce0-11e3-bdb2-af0e27e54db3.shtml Crimi, uno dei grillini più grillino di Grillo, è uomo dagli interessi circostanziati. Senatore della repubblica (http://www.senato.it/leg/17/BGT/Schede_v3/Attsen/00029075.htm), non dovrebbe essere, grazie al trattamento economico ricevuto dai senatori (http://www.senato.it/1075?voce_sommario=61), essere così interessato né agli scontrini, né senza dubbio a fare il salvatore dei pregiudicati, e quindi potrebbe dedicarsi alla punizione dei politici, uno degli sport che piu' sembravano interessare a lui e ai colleghi cinquestelle. A volte però sembra non essere così attento a non far danni.

"Silvio non mollare? Spero non intenda "non rilasciare peti e controlla l'incontinenza'"

Subito un problema durante la riunione della giunta per decidere la decadenza di Berlusconi. Non sto a discutere sulla lezione di finezza che ci propone, ma ecco che arriva subito la protesta, e il rischio di dover rimandare la decisione:

"Denunciamo al presidente Grasso un fatto gravissimo: mentre la Giunta delle Elezioni è in Camera di Consiglio, l’esponente del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi, sta esprimendo su Facebook giudizi volgari e offensivi contro il presidente Berlusconi, violando il regolamento del Senato. Un comportamento intollerabile che conferma la bontà della nostra richiesta di ricusazione di alcuni membri della Giunta ed inficia gravemente la legittimità dei lavori del collegio". (Renato Schifani, Pdl)

Aaaah. Certamente, lui potrà dissentire:

"Di fronte al tracollo di Berlusconi si è cercato di nascondere quello che è successo, la semplice citazione su un social network viene usata strumentalmente per attaccare l'istituzione".

Crimi Crimi... si sa che non mi è stato mai troppo simpatico, ma questa volta, con questa vicenda, mi sembra proprio l'operaio della fabbrica di fuochi artificiali che, entrando in azienda, vede un cartello enorme con scritto vietato fumare, e nonostante ciò la prima cosa che fa è quella di accendersi una sigaretta. E vorrei anche fare notare, con un'altra citazione, una imho assolutamente corretta e realista dichiarazione:

"I grillini senza Berlusconi sono morti. Quello che stanno facendo in giunta, con un vero e proprio assist a Berlusconi, è propedeutico a quello che faranno in aula. Lì dovremo stare molto attenti, perché voteranno contro la decadenza. Lo avevo detto, si sta verificando". (Stefano Esposito, Pd)

Morale? C'e' da stare molto, ma molto attenti alla giunta nell'altra camera per la definitiva decisione sulla decadenza, e per me il voto palese sarebbe auspicabile, anche se non so se possibile, dato che oramai è assodato che il M5S ha come principale obiettivo il danneggiare contemporaneamente PD e PDL, e in questo caso per il primo, potrebbe decidere, come suppongo abbia fatto, che è meglio salvare Berlusconi dalla decadenza che lasciare un briciolo di merito al PD. Se poi ci aggiungiamo il fatto che non sempre sembra sappiano cosa stanno facendo, io non rimarrò tranquillo finché non vedrò la decisione definitiva.


Tags: politics