Capodanno A Roma


Capodanno A Roma A forza di donare sangue, questo a Roma straboccherà nel Tevere. E' un altro di quegli eventi che ti fanno pensare che se un pò di persone si nascondessero, non sarebbe così male. Nel servizio notturno dei vigili romani, l'83.5% si sono dati malati, o hanno dichiarato di aver donato il sangue, o altro, fatto sta che non si sono presentati in servizio. Come si sa, questi protestano per le norme anticorruzione che li obbligherebbero a spostarsi di zona, e per l'organico risicato. Dunque validi motivi? Non direi proprio. Anche il cane può immaginarsi che il rischio di amicizie troppo "invasive" con commercianti, frequentatori di bar e categorie simili, un vigile che sta 20 anni nella solita zona della città lo corre. E quando si parla di organico risicato, si dovrebbe anche parlare dei 500 milioni di euro che lo stato ha dato a Roma per sanare il bilancio comunale. Nella vicenda, le grida di sdegno sono state tante: dal sindaco (che ammetto, dopo il primo periodo in calo libero sulle mie preferenze sta riguadagnando terreno), al pdc e al governo. Sono sicuro che non gli verrà fatto niente, tanto sicuramente sarà farraginosa la procedura per la punizione, la multa/sanzione che possa essere fatta, ovvio che con loro di licenziamento non si parla, e del resto sarebbe una pena sproporzionata (la prima volta), ma questo potrebbe portare membri del governo a inebriarsi di brunettiane rimembranze. Non so insomma se hanno fatto il proprio interesse a comportarsi così: di sicuro non hanno fatto quello della città.

Tags: politics