Il sito è mobile


Le minacciose parole di Google, quelle per cui non avrebbe più considerato ugualmente i siti ottimizzati per il mobile e quelli che no, mi hanno fatto vergognare, e così adesso il sito è (parzialmente) ottimizzato. L'ottimizzazione, in parole semplice, consiste nel fare sì, tramite css, che sotto una certa dimensione dello schermo si nascondano degli elementi troppo grandi, oppure che questi abbiano una dimensione presa come percentuale della pagina anziché come valore assoluto. Sembra funzionare tutto, pure nella semplicità delle modifiche fatte, considerando che cosa basilare e che reputo indispensabile è che le pagine siano uniche e non ci siano più versioni a seconda di chi vede e di quale linguaggio usa. Però, leggere ancora chi dice che si può usare il blocco note di Windows per scrivere html, è davvero tanta roba...