Vaurino


Giustificare, giustificare e giustificare, è uno dei motivi per cui prima o poi Forza Nuova arriverà all'amministrazione di questo comune. Uno dei maestri della classificazione immigrato=bravo per forza senza dubbio è Vauro. Un pò perché fa parte di quella sinistra antagonista italiana che ha fatto di questi temi l'unica problematica del paese (e no, ci sono anche i diritti degli omosessuali, comunque secondi...), un pò forse anche perché livornese, e quindi progressista per forza.
Ma siamo sempre nelle opinioni lecite, e tra l'altro in parecchio mi ci riconosco pure io. Quello che però non mi è piaciuto, è stato il disegnare quella vignetta dopo i fatti di Colonia: è un semplice fatto di proporzioni, se gli italiani fossero "a pari" come comportamento rispetto agli aggressori in Germania, ci dovrebbero essere cinque milioni di persone ogni ultimo dell'anno che saltano addosso alle donne.
Visto che non mi risulta succeda questo, Vauro, hai proprio toppato. Gli italiani contengono al loro interno anche elementi peggiori, ma tra sessanta milioni di persone è pure normale. Un altro dubbio che mi assale: anche se con la chiesa non ho grande simpatia, perché il tamarro della vignetta ha la croce legata al collo? Certo, fa parte dell'abbigliamento tipico del modello umano, ma non è che Vauro volesse aggiungere anche l'idea che gli italiani violentano le donne anche perché cattolici? Il dubbio rode e rimane.