Essere Asfaltati

Le Aspettative Sul Governo ◂ ▸ Sta Sfuggendo Il Controllo
2022/08/10

Oggi arriva Letta, e inizia a parlare di mettere 8 miliardi per portare gli stipendi dei professori a livello europeo, giusta prosecuzione della bonusmania che l'ha afflitto per mesi. La mia antipatia per questo pisese è nota a tutti da molto tempo, fosse solo per le sue mosse all'ultima investitura da segretario del PD, dove ha mostrato che il rancore per Renzi & renziani, e il desiderio di mettere Pisa davanti a Firenze possono più della logica. Da sempre ho avuto a che ridire con le ignoranti richieste dello stipendio europeo: valido sempre per una categoria, mai per tutti. Perché gli operai tessili, solo per fare un esempio, devono avere uno stipendio italiano, mentre questi dipendenti pubblici, già favoriti dalla sicurezza del lavoro, no? Letta non lo considera e ripete le stesse cose, già sentite e risentite tra i sindacalisti di categoria. Ancora un colpo alle mie aspirazioni di vedere i lavoratori dipendenti trattati allo stesso modo, tra privato e pubblico. La narrazione della vecchia sinistra che esistono lavori buoni e lavori cattivi (tra quelli buoni sono l'insegnante, il bibliotecario, il ricercatore o il mediatore culturale, per esempio) è molto conservatrice, quasi deamicisiana, e si scontra con alcune pecularietà del sistema scolastico italiano: nessun controllo dei risultati, assunzioni come sistema per ottenere voti, iper presenza di materie umanistiche e carenza di professori per quelle scientifiche, mobilità all'eccesso a scapito dell'istruzione degli studenti.
Letta ovviamente, si riconosce nella categoria, e fin qui ci sta: però rimane il fatto che non ha visione del futuro (se è giusto pagare di più la gente, vale per tutti, e se è giusto pagare di più i professori, deve comunque andare avanti anche la qualità della scuola, avendo questa lo scopo di istruire i ragazzi e non quello di dare lavoro), e ripetendomi per la millesima volta, come segretario del PD è penoso quando prosegue nel non accorgersi che sta ingrandendo il solco tra i lavoratori. Posso avercela con lui per tanti motivi, ma il problema principale è che alla fine ci regalerà la destra le prossime elezioni perché non ha fatto niente per cambiare la percezione che ha la gente del campo progressista.
Per questo forse sarebbe bene che pensasse a come diminuire il cuneo fiscale per tutti e non pensare solo a una categoria.

Facebook Twitter Reddit Linkedin